Mulazzano, cade in discesa con la bicicletta: 65enne gravissimo al Maggiore

L'incidente è avvenuto lungo la provinciale 98 che collega Mulazzano Monte alla Val Termina: trasportato d'urgenza al Pronto Soccorso

Ha perso il controllo della bicicletta ed è caduto rovinosamente a terra mentre stava affrontando una curva in discesa lungo la strada che da Mulazzano porta verso la Val Termina. Un cicloamatore di 65 anni è ricoverato in gravissime condizioni nell'area rossi del Pronto Soccorso dell'Ospedale Maggiore di Parma dopo la bruttissima caduta che lo ha visto come protagonista ieri mattina. Era da poco passato mezzogiorno quando, per cause ancora da accertare, il cicloamatore stava scendendo lungo la provinciale 98, da Mulazzano Monte verso la Val Termina quando, in corrispondenza di una curva pericolosa, è caduto sull'asfalto. Non è stato coinvolto nessun altro mezzo: il ciclista era da solo lungo quel tratto. Gli operatori dell'Assistenza Pubblica Croce Verde di Langhirano hanno prestato le prime cure all'uomo, trasportandolo d'urgenza all'Ospedale Maggiore. Sul posto gli agenti della Polizia Municipale dell'Unione Pedemontana per gli accertamenti del caso. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Sport

    Udinese-Parma 1-2| Inglese&Gervinho, coppia che delizia

  • Cronaca

    Oltretorrente, smantellata la casa della cocaina in via Musini: 23enne in manette

  • Cronaca

    Tentato di scassinare le porte di alcune case in borgo Retto: due arresti

  • Cronaca

    Polizia e carabinieri setacciano i quartieri 'caldi': denunce, fermi e segnalazioni

I più letti della settimana

  • Scossa di terremoto di 4.6 a Ravenna: sentita anche a Parma

  • Visita a sorpresa: la Gregoraci al Gabbiano

  • Panico in A1, auto si immette contromano: fermato conducente di 70 anni l

  • Lavoro nero e cibo mal conservato: chiuso un bar in centro

  • Follia al campionato Juniores: rissa tra genitori tra insulti e spinte

  • Parma, spunta il nome di Diabaté

Torna su
ParmaToday è in caricamento