Kale, arriva una Newco - Pagliari: 'Si evita un aggravamento della situazione occupazionale'

In merito al raggiungimento di una positiva soluzione per la crisi della Kale (Borgatoro, PR) il Sen. Giorgio Pagliari (Pd) ha dichiarato: “Sono felice per la positiva soluzione della crisi Kale. Mi congratulo con i dipendenti, l'Amministrazione comunale e le forze sindacali"

CGIL, CISL e UIL confederali e di categoria con soddisfazione annunciano la costituzione della newco (51% Terre di Badia e 49% Kale Italia) finalizzata alla riapertura del sito produttivo ex Fincuoghi di Borgo Val di Taro. Si tratta di un grande risultato sindacale e politico per tutti i soggetti che a vario titolo si sono impegnati negli ultimi mesi per il raggiungimento di questo obiettivo, di grande valenza sia occupazionale che sociale. È già stato richiesto per i prossimi giorni un incontro a Bologna presso l’assessorato alle Attività Produttive per definire tempi e modalità della riapertura.

PAGLIARI: 'MI CONGRATULO CON I DIPENDENTI' - "In merito al raggiungimento di una positiva soluzione per la crisi della Kale (Borgatoro, PR) il Sen. Giorgio Pagliari (Pd) ha dichiarato: “Sono felice per la positiva soluzione della crisi Kale. Mi congratulo con i dipendenti, l'Amministrazione comunale e le forze sindacali per questo risultato che evita un ulteriore aggravamento della situazione occupazionale. Spero sia un segnale di svolta e che questo sia presto seguito anche dalla soluzione della crisi della Filiberti e da concreti segnali legati alla ripresa economica. Certamente rimane un problema politico legato alla acquisizione di imprese italiane da parte di capitali stranieri in funzione meramente speculativa, cioé per l'acquisizione di marchi del Made in Italy senza volontà di proseguire la produzione e garantire l'occupazione. E' un problema complesso e di non facile soluzione, che spero – e mi impegnerò per la mia parte – abbia 'attenzione dovuta anche a livello di Unione Europea”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in via Bologna: 50enne incinta di sette mesi muore in casa

  • Coronavirus, i 'furbetti' del supermercato: "Chi esce per comprare solo una birra è incosciente"

  • Coronavirus: a Parma sabato e domenica chiusi centri commerciali e supermercati

  • Salsomaggiore: muore il medico termale Ghvont Mrad

  • Coronavirus: il Gruppo Chiesi dona 3 milioni di euro e aumenta del 25% lo stipendio dei lavoratori

  • Coronavirus: in arrivo una nuova certificazione

Torna su
ParmaToday è in caricamento