La movida degli Erasmus 'degenera', musica alta e schiamazzi fino a mattina: 17 denunciati e 7 fogli di via

Blitz di tre pattuglie della polizia di Stato e di due della polizia Locale in Borgo Giacomo Tommasini: gli studenti spagnoli ubriachi sono stati portato in Questura e fotosegnalati

La movida di alcuni giovani studenti universitari spagnoli del progetto Erasmus si è conclusa con 17 persone portate in Questura, identificate e denunciati per disturbo della quiete pubblica e lancio di cose pericolose e con 7 divieti di ritorno nel comune di Parma. Due giovani sono stati denunciati anche per minacce e resistenza a pubblico ufficiale. I festeggiamenti del gruppetto di giovani spagnoli e di un giovane italiano, docente di spagnolo, sono degenerati con musica e schiamazzi fino alle 7 di mattina, nella zona di Borgo Giacomo Tommasini. I residenti, esasperati per i rumori, hanno chiamato i poliziotti, che si sono recati sul posto con 3 pattuglie: con loro anche 2 pattuglie della Polizia Locale. Da un balcone di un'abitazione erano stati lanciati bicchieri, cuscini ed altri suppellettili mentre i giovani erano visibilmente ubriachi. Tutti i ragazzi e le ragazze presenti sono stati portati in Questura per poi essere identificati, fotosegnalati e denunciati per disturbo del riposo e delle occupazioni, lancio di cose pericolose. Due di loro sono stati denunciati anche per minacce e resistenza a pubblico ufficiale. Sette studenti spagnoli poi sono stati sottoposti al provvedimento del divieto di ritorno nel Comune di Parma per tre anni. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spostamenti tra regioni il 3 giugno: ecco perché rischiamo la chiusura per altre due settimane

  • Bimbo di 4 anni muore all'Ospedale Maggiore

  • Coronavirus: a Parma 21 nuovi casi e 2 morti

  • Parma fuori dall'incubo: nessun decesso e nessun nuovo caso

  • Pizzarotti annuncia: "Giochi per bambini vietati, nei circoli anziani non si può giocare a carte"

  • Coronavirus, tre decessi a Parma e 18 casi in più

Torna su
ParmaToday è in caricamento