Latitante e in fuga con 600 mila euro di soldi pubblici: Faccini verrà processato a maggio

L'ex consulente della partecipata Authority Stu Spa non si trova da ottobre: il Gup Mattia Fiorentini l'ha rinviato a giudizio per truffa aggravata

Federico Faccini, l'ex consulente della partecipata comunale Stu Authority Spa, è stato rinviato a giudizio dal gup Mattia Fiorentini per truffa aggravata. Lui però, ufficialmente dal 2 ottobre, è latitante: non si trova e non ha dato nessuna informazioni rispetto al luogo dove si trova, presumibilmente con la disponibilità economica dei 576 mila euro che ha prelevato dai conti della partecipata, poco prima che il suo contratto di collaborazione come consulente finanziario scadesse. Di lui si fidavano tutti, i vertici delle Partecipate e le banche: aveva accesso alle credenziali per spostare i soldi, anche perchè si occupava dei pagamenti. Dopo aver creato una società a lui intestata con un nome praticamente a quello della partecipata, secondo l'accusa ha effettuato il maxi bonifico e poi è sparito. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Viaggiatrice minaccia ed insulta le addette alla biglietteria in stazione: denunciata 25enne

  • Cronaca

    Choc a Compiano, 65enne rapinato e picchiato nella sua villa dal vicino di casa: 25enne in manette

  • Politica

    Migranti in strada dopo la chiusura del Cara, Pizzarotti: "Pagina nera del Governo"

  • Cronaca

    Terremoto: scossa alle 21.30

I più letti della settimana

  • "Sniffo cocaina per essere più produttiva al lavoro: spendo mille euro al mese"

  • WhatsApp, la 'maledizione' di Momo arriva anche a Parma: allarme per gli smartphone dei ragazzini

  • Maltempo: in arrivo abbondanti nevicate su Parma

  • Patenti false e matrimoni combinati, stroncata banda italo-dominicana: in azione anche a Parma

  • Lavoro nero e cibo mal conservato: chiuso un bar in centro

  • Sciopero nazionale dei trasporti del 21 gennaio: possibili disagi anche a Parma

Torna su
ParmaToday è in caricamento