Latitante e in fuga con 600 mila euro di soldi pubblici: Faccini verrà processato a maggio

L'ex consulente della partecipata Authority Stu Spa non si trova da ottobre: il Gup Mattia Fiorentini l'ha rinviato a giudizio per truffa aggravata

Federico Faccini, l'ex consulente della partecipata comunale Stu Authority Spa, è stato rinviato a giudizio dal gup Mattia Fiorentini per truffa aggravata. Lui però, ufficialmente dal 2 ottobre, è latitante: non si trova e non ha dato nessuna informazioni rispetto al luogo dove si trova, presumibilmente con la disponibilità economica dei 576 mila euro che ha prelevato dai conti della partecipata, poco prima che il suo contratto di collaborazione come consulente finanziario scadesse. Di lui si fidavano tutti, i vertici delle Partecipate e le banche: aveva accesso alle credenziali per spostare i soldi, anche perchè si occupava dei pagamenti. Dopo aver creato una società a lui intestata con un nome praticamente a quello della partecipata, secondo l'accusa ha effettuato il maxi bonifico e poi è sparito. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Simone Zerbilli: ecco il carabiniere eroe di Fidenza che ha salvato i bambini sul bus

  • Cronaca

    "Prelievi ingiustificati fino a 9 mila euro, fornitori non pagati": l'incubo dei condomini di via Meucci

  • Attualità

    La terra torna a tremare a Borgotaro: paura tra i cittadini

  • Cronaca

    Giallo a Polesine: donna trovata morta nel Po

I più letti della settimana

  • Casello di Parma chiuso fino al 25 marzo

  • Tenta il suicidio ingoiando 200 pastiglie di Xanax: l'amica lo salva avvertendo i poliziotti

  • Detenuto pesta e manda in coma il compagno di cella per una telefonata: 37enne condannato

  • Spariscono 400 mila euro dai conti di 8 condomini: denunciati altri tre amministratori

  • Colf ruba i gioielli da un'abitazione, poi li indossa e mette una foto su Facebook: 47enne denunciata

  • Scialpi choc: "(Per il cuore) Ho rischiato di morire tre volte da gennaio"

Torna su
ParmaToday è in caricamento