Lavoro nero e scarse condizioni igieniche: i Nas chiudono un ristorante

I militari hanno effettuato un controllo insieme all'Ispettorato del lavoro: un lavoratore non era in regola, i clienti sono stati anche trovati in possesso di droga

Un controllo dei Nas di Parma ha portato alla chiusura di un ristorante nel territorio tra le province di Parma e di Reggio Emilia. I militari infatti hanno effettuato un controllo approfondito all'interno del locale, insieme ai colleghi del reparto cinofili di Bologna e l'Ispettorato del Lavoro di Reggio Emilia. Oltre alla presenza di un dipendente in nero, ovvero il 25% della forza lavoro, le condizioni igienico-sanitarie non erano accettabili: inoltre alcuni clienti sono stati trovati in possesso di droga: un 21enne di Reggio Emilia aveva un grammo di marijuana mentre un 20enne aveva mezzo grammo, sempre di 'erba'. La multa è stata salatissima: 4 mila euro più la sospensione dell'attività commerciale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina una donna in piazzale Pablo: 19enne gambiano lo insegue e lo fa arrestare

  • Coltellate sul Frecciarossa, sotto choc il parmigiano che ha difeso la donna: " Usata una cinta per fermare l'emorragia"

  • C'è un'altra Parma sotto terra

  • "L'ho sentita urlare e sono intervenuto. Così ho fermato lo scippatore"

  • Truffa del Postamat, la maxi indagine riguarda anche Parma

  • Chiamavano i clienti per offrirgli la droga: arrestati tre pusher

Torna su
ParmaToday è in caricamento