Lavoro nero e scarse condizioni igieniche: i Nas chiudono un ristorante

I militari hanno effettuato un controllo insieme all'Ispettorato del lavoro: un lavoratore non era in regola, i clienti sono stati anche trovati in possesso di droga

Un controllo dei Nas di Parma ha portato alla chiusura di un ristorante nel territorio tra le province di Parma e di Reggio Emilia. I militari infatti hanno effettuato un controllo approfondito all'interno del locale, insieme ai colleghi del reparto cinofili di Bologna e l'Ispettorato del Lavoro di Reggio Emilia. Oltre alla presenza di un dipendente in nero, ovvero il 25% della forza lavoro, le condizioni igienico-sanitarie non erano accettabili: inoltre alcuni clienti sono stati trovati in possesso di droga: un 21enne di Reggio Emilia aveva un grammo di marijuana mentre un 20enne aveva mezzo grammo, sempre di 'erba'. La multa è stata salatissima: 4 mila euro più la sospensione dell'attività commerciale. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spostamenti tra regioni il 3 giugno: ecco perché rischiamo la chiusura per altre due settimane

  • Bimbo di 4 anni muore all'Ospedale Maggiore

  • Coronavirus: a Parma 21 nuovi casi e 2 morti

  • Parma fuori dall'incubo: nessun decesso e nessun nuovo caso

  • Pizzarotti annuncia: "Giochi per bambini vietati, nei circoli anziani non si può giocare a carte"

  • Morte del piccolo Jacopo, oggi l'autopsia: due persone indagate per omicidio colposo

Torna su
ParmaToday è in caricamento