Lenz Rifrazioni a rischio chiusura: "Nessuna risposta dal Comune"

Maria Federica Maestri, direttrice artistica della formazione teatrale attiva dal 1986 in via Pasubio lancia un appello alla città e alle istituzioni: "Mancano i soldi per il riscaldamento"

Lenz Rifrazioni a rischio chiusura. Maria Federica Maestri, direttrice artistica della formazione teatrale di ricerca teatrale che dal 1986 lavora negli spazi industriali di via Pasubio lancia un'appello alla città e alle istituzioni: i tagli degli ultimi anni ai finanziamenti alla cultura, dal Fus Fondo Unico per lo Spettacolo) ai contributi degli Enti locali e delle fondazioni bancarie, mettono a serio rischio il proseguimento dell'attività artistica. La direttrice artistica, insieme a Francesco Pititto, di Lenz sottolinea che, nonostante le svariate richieste, non è riuscita ad ottenere un incontro con il Comune di Parma. Lenz è una formazione nota a livello internazionale: nel corso degli anni sono state molte le turneè all'estero all'interno di prestigiosi spazi teatrali.

Anche la sede di Lenz è a rischio: ancora non si sa quale sarà la destinazione dell'area nel quartiere San Leonardo, in via Pasubio, di proprietà di Stt, la partecipata del Comune travolta dagli scandali e dai debiti. Il rialzo del valore degli immobili nella zona, oggetto di riqualificazione, potrebbe far gola a molti. Intanto dal 23 al 29 maggio il Teatro Farnese ospiterà la creazione 'Hamlet di Lenz Rifrazioni', messa in scena da un gruppo di attori ex degenti psichiatrici del manicomio di Colorno.

"Lo spettacolo 'Hamlet' debutterà il 23 maggio -sottolinea la Maestri-probabile data in cui si insedierà il nuovo sindaco. Spero che occasioni come queste non siano solo un evento unico ma la normalità. Parma ha bisogno di un risveglio etico. Non esiste solo il Teatro Regio, con il quale abbiamo tentato un dialogo ma dall'altra parte non c'è ascolto. Pensiamo che un evento come questo siano un eccellenza tramite cui la città si presenta all'esterno. Abbiamo chiesto svariate volte un incontro con il commissario Mario Ciclosi ma non c'è mai stata nessuna risposta, nè formale nè informale".

"C'è al vaglio l'ipotesi -prosegue la direttrice artistica- (che pare confermata in queste ore n.d.r) del taglio del 20% del contributo del Comune di Parma ai teatri. Questo per Lenz vuol dire chiudere. Il Comune, nel periodo del commissariamento, non è mai intervenuto. Ringrazio tutti i collaboratori di Lenz, circa una trentina per questo progetto, che stanno quasi 'soffocando' per la mancanza di fondi. Da due anni non presentiamo la consueta stagione invernale perchè non abbiamo i soldi per pagare il riscaldamento. Negli ultimi anni anche il Fondo Unico per lo Spettacolo è stato tagliato considerevolmente".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Basket in lutto: muore la 18enne Alessia Zambrelli

  • Violenta una bimba di 8 anni nel suo negozio: arrestato commerciante 37enne

  • Terrore in A1, auto si schianta e si incendia vicino al treno deragliato: muore una 21enne parmense

  • Schianto mortale in A1: arrestato il pirata della strada che ha travolto l'auto dei quattro giovani

  • "Furti nel parmense: attenti alla banda di ladri che gira a bordo di una Giulietta"

  • "Addio Alessia, che tu ora possa trovare la serenità"

Torna su
ParmaToday è in caricamento