Libero scambio di libri al Centro Cardinal Ferrari

La biblioteca comunale di Fontanellato entra in corsia con il progetto Girolibro

Nasce al Centro Cardinal Ferrari di Fontanellato la Biblioteca Libera, in cui chiunque può prendere o lasciare un libro. Nel grande atrio d’ingresso è stata posizionata una scaffalatura carica di volumi donati dalla biblioteca comunale di Fontanellato Giannina Bocchi, che ha voluto estendere alla struttura riabilitativa il progetto Girolibro.

“Vogliamo raggiungere le persone che risiedono o soggiornano nel nostro territorio – ha spiegato l’assessore alla Cultura di Fontanellato Barbara Zambrelli - Il rapporto con il Cardinal Ferrari era già iniziato alcuni mesi fa, con una prima copiosa donazione di libri, alla quale ora ne abbiamo aggiunti altri, confidando che con piacere i lettori vogliano portarli con se e magari arricchire la raccolta con altri di loro proprietà”.

“I pazienti del Centro e i loro parenti restano a Fontanellato per molto tempo e alcuni frequentano la nostra biblioteca – ha aggiunto Riccardo Baudinelli, responsabile della biblioteca Bocchi – Allora perché non portare la biblioteca vicino a loro, per rendere più facile e condivisibile la passione per la lettura?”.

I volumi a disposizione dei pazienti, dei loro familiari e del personale sono frutto di donazioni effettuate alla biblioteca comunale. Per questo sono timbrati, anche se non rientrano nel patrimonio catalogato. In ogni caso viene garantito il buono stato e l’assenza di scarabocchi.

“L’apertura della Biblioteca Libera al Cardinal Ferrari è stata occasione per rinforzare ulteriormente la percezione dei nostri pazienti e dei loro familiari di essere ben accolti da tutta la comunità di Fontanellato in una fase particolarmente faticosa del loro percorso di vita, che a volte si protrae per molti mesi” ha detto Antonio De Tanti, direttore del Centro. “Sia i piccoli ospiti che gli adulti fanno onore al nome del progetto “Girolibro”: i libri girano realmente e rapidamente tra le loro mani, al punto che stiamo pensando di creare nuovi punti di esposizione dei libri in tutti i piani, per facilitarne la consultazione anche alle persone con maggiori difficoltà di movimento” conclude lo specialista, ringraziando l’assessore alla Cultura Zambrelli e il responsabile della biblioteca Baudinelli da parte di pazienti, familiari e operatori del Centro Cardinal Ferrari.

Potrebbe interessarti

  • Piscine interrate: costi e tempi per averne una nel proprio giardino

  • E' vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

  • Ma come ti vesti... a un matrimonio estivo? Ecco tutti i consigli

  • Verità e falsi miti sui rimedi anti medusa

I più letti della settimana

  • Chiesi, 4 lettere di licenziamento: parte lo stato di agitazione

  • Ecco il nuovo Gruppo Parmense Pizzerie di Qualità

  • Roncole Verdi: motociclista 57enne cade sull'asfalto e muore

  • Respiccio di Fornovo: 53enne muore mentre spegne un incendio

  • Incendio nel bagno, 14enne ustionato alle gambe: gravissimo al Maggiore

  • Parma, i dubbi di Balotelli: i due nodi da sciogliere

Torna su
ParmaToday è in caricamento