'O ci dai mezzo milione o salta per aria il Comune': indagini sulle minacce di morte a Pizzarotti

Gli agenti della Digos stanno svolgendo le indagini per cercare di risalire all'autore della minaccia, che aveva anche annunciato una telefonata, poi mai arrivata. Intanto tutti stanno con il sindaco e condannano l'episodio

Lettere minatorie indirizzate al sindaco di Parma Federico Pizzarotti. Nei giorni scorsi il primo cittadino si è visto recapitare alcune lettere contenenti frasi di minacce rivolte direttamente al sindaco dei 5 Stelle. "O ci dai mezzo milione o facciamo saltare in aria te e il Comune" sarebbe uno dei messaggi contenuti all'interno delle missive.

INDAGINI - E ieri mercoledì 16 marzo gli agenti della Digos di Parma hanno fatto i primi accertamenti sulle lettere. All'interno di un testo si faceva riferimento ad una futura telefonata, poi mai arrivata. Da subito tutta la politica cittadina ha espresso solidarietà a Pizzarotti, dal Pd a Parma Unita e Roberto Ghiretti, dai parlamentari cittadini ai 5 Stelle, fino alla Lega Nord. Ora sarà compito degli inquirenti cercare di risalire all'indentità di chi ha minacciato Pizzarotti: le indagini sono in corso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bedonia, precipita con l'auto nel Taro: muore 20enne

  • Terrore a Fidenza: rogo a bordo dell'autobus pieno di studenti

  • Panico in via Newton, fiamme nella scuola: evacuati gli studenti

  • Tra mercatini di Natale, teatri, concerti e vin brulè: ricchissimo week end di dicembre

  • Fallisce la Sebiplast: al via i licenziamenti collettivi

  • Blitz in casa di un commerciante 46enne: in cantina 23 chili di hashish nascosti tra le bottiglie di vino

Torna su
ParmaToday è in caricamento