Giro d'Italia, cade sul Passo del Bocco: muore il ciclista Wouter Weylandt

In un tratto di discesa, quando si trovava a circa una ventina di chilometri dal traguardo della tappa Reggio Emilia-Rapallo, il ciclista è caduto, sbattendo la testa contro un muretto laterale lungo la strada

Wouter Weylandt è morto al Giro d’Italia 2011. Il ciclista belga 26enne, che fa parte della squadra Leopard-Trek, stava arrivando sul traguardo della terza tappa, quella che da Reggio Emilia ha portato i corridori a Rapallo. In un tratto di discesa, quando si trovava a circa una ventina di chilometri dal traguardo, il ciclista è caduto, sbattendo la testa contro un muretto laterale lungo la strada. Secondo il racconto dei vigili del fuoco, il corridore avrebbe sbattuto ha sbattuto con il pedale sinistro proprio contro il muretto, cadendo. L’incidente è stato però mortale.

I telecronisti della Rai hanno raccontato in diretta quanto stava accadendo: guardando le immagini fuori onda i giornalisti hanno parlato di sequenze drammatiche, che non verranno assolutamente mostrate. Secondo i primi racconti, pare che il povero ciclista abbia fatto un volo di una ventina di metri. Un incidente che non ha dato scampo al ciclista.
 
Dopo aver sbattuto contro il muretto, Wouter Weylandt è rimasto per terra, immobile. Subito sono intervenuti i soccorritori, che gli hanno praticato il massaggio cardiaco. Poi è arrivata anche l’ambulanza, con quattro medici intenti a cercare di rianimarlo. Sono andati avanti per un quarto d’ora, ma le sue condizioni erano troppo gravi, per questo è arrivato anche l’elicottero.
Elisoccorso che è stato chiamato via etere, dal momento che per i medici è stato impossibile contattare il 118 con il telefono. Alle 17.30 è stato dichiarato morto.
 
L’organizzazione del Giro d’Italia 2011 ha deciso di annullare i festeggiamenti dei corridori che sono arrivati al termine della gara, in segno di rispetto a questo giovane ciclista.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bedonia, precipita con l'auto nel Taro: muore 20enne

  • Terrore a Fidenza: rogo a bordo dell'autobus pieno di studenti

  • Panico in via Newton, fiamme nella scuola: evacuati gli studenti

  • Fallisce la Sebiplast: al via i licenziamenti collettivi

  • E' morto Beppe Aliano, il 19enne rimasto coinvolto nello scontro di Fontanini

  • Via Langhirano, pauroso frontale tra auto e camion nella notte: un ferito gravissimo

Torna su
ParmaToday è in caricamento