Natale a Equitalia, un contribuente: "A fine anno con la fune alla gola"

L'ente di riscossione tributi pare violare la serenità del Natale parmigiano. Un contribuente in fila agli sportelli: "Ho un avviso di pagamento entro il 24 dicembre. Spero che mi venga rateizzato. Ormai mi hanno rovinato le feste"

Equitalia non fa sconti. A nessuno. Le tempistiche della riscossione tributi sono improcrastinabili. I contribuenti che si affacciano agli sportelli di strada dei Mercati hanno storie diverse, ma un'unica percezione dell'ente: "Ci ruba la serenità". "Oggi è una giornata decisiva per me - afferma un uomo in coda - devono dirmi se approvano la rateizzazione o no. Speriamo bene, sono molto preoccupato". "Lavoro nell'edilizia - spiega un ragazzo - i clienti pagano in ritardo e ti ritrovi a pagare le tasse su fatture emesse per merce che non è stata ancora saldata. E arriva Equitalia. E' un problema in più". "Ti rovinano la vita, non solo il Natale - sbotta una signora davanti ai cancelli - non so quanto sia giusto e corretto quello che fanno. Chi protesta, anche in modo deciso contro di loro, ha ragione".

"Quando discuti allo sportello non ti ascoltano, - afferma un uomo anziano - io non dico che non voglio pagare, ma vorrei che mi venissero incontro. Ho un avviso di pagamento che scade il 24 dicembre. Spero di convincerli a rateizzarlo. Ormai però mi hanno già rovinato le feste". "Ho perso tutta la mattinata in questo postaccio, - tuona un signore di mezza età uscendo dagli uffici di Equitalia - non fanno altro che darci fastidio. Ci angustiano il Natale". "E' vero che bisogna pagare quel che c'è da pagare, - sentenzia calmo un uomo - qui però c'è sempre da pagare. Non si finisce mai. Arriviamo a fine anno impiccati, con la fune al collo. Se non ci fosse Equitalia andrei a sciare sulle Dolomiti, invece sto qui a pagare. Credo che se non esistesse staremmo tutti un pò meglio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Parmense flagellato dal maltempo: allagamenti, crolli e disagi per la neve

  • Truffa del Postamat, la maxi indagine riguarda anche Parma

  • Esce di strada in via Emilia sotto la pioggia a dirotto: gravissimo al Maggiore

  • Pioggia e vento, allerta gialla nel parmense: week end con temperature in discesa

  • Maltempo: allerta per piene dei fiumi e frane in Appennino

  • Scatta l'obbligo di gomme da neve sulle strade provinciali

Torna su
ParmaToday è in caricamento