Nella casa della marijuana sequestrati 2 chili e mezzo di droga e l'olio dello sballo: arrestati due pusher

I carabinieri hanno fermato un 27enne pugliese e un 21enne del Gambia, ospite di una Onlus che si occupa di richiedenti asilo: nell'abitazione dell'italiano a Medesano cannabis nascosta nei barattoli alimentari e un litro e mezzo di marijuana mischiata all'alcol

Vasta operazione antidroga dei carabinieri di Parma che ha portato al sequestro di 2 chili e mezzo di marijuana e di un litro e mezzo di 'tintura' di marijuana: due persone, un giovane italiano di 27 anni, originario di Foggia le cui iniziale sono S.L. e un 21enne, cittadino del Gambia, ospita di un Onlus che si occupa dei richiedenti asilo, sono stati arrestati per spaccio di sostanze stupefacenti e si trovano nel carcere parmigiano di via Burla. 

Il giovane italiano 27ennne infatti utilizzava la sua abitazione di Medesano, rintracciata dai militari nonostante il silenzio del pusher, come una vera e propria centrale dello spaccio di marijuana: all'interno di alcuni barattoli i carabinieri hanno trovato due chili e mezzo di 'erba', oltre ad un litro e mezzo di tintura di marijuana, 40 grammi di hashish e 700 euro in contanti. 

droga-carabinieri-8

Il primo controllo è stato in via Marmolada: i militari, che stavano effettuando un servizio di controllo del territorio, hanno fermato una Fiat Punto, con a bordo il 27enne italiano e il 21enne del Gambia: da subito hanno sentito un forte odore di marijuana provenire dall'interno dell'auto. Sotto al sedile infatti erano nascosti 230 grammi di 'erba', all'interno di una bustina. Il 21enne, al momento del controllo, ha cercato di disfarsi di 40 grammi di hashish mentre l'italiano aveva 600 euro in contanti negli slip. 

Secondo la ricostruzione degli inquirenti sarebbe il 27enne di Foggia il riferimento dell'attività di spaccio che probabilmente avveniva sul territorio di Parma e provincia: il cellulare del pusher infatti squillava in continuazione per i clienti che aspettavano la droga. Dopo il primo controllo è scattata la perquisizione, nonostante il giovane non volesse rivelare l'indirizzo della sua abitazione.

In casa i carabinieri hanno trovato un vero e proprio magazzino della droga: 2 chili e mezzo di marijuana, oltre ad un litro e mezzo di tintura di marijuana. E' la prima volta che a Parma viene effettuato un sequestro di questo tipo. Questa modalità di assunzione della droga, utilizzata per condire alimenti ed aver così un effetto psicotropo più immediato, sta tornado di moda. E' un vecchio metodo: alcuni consumatori utilizzano anche le gocce da mettere sotto la lingua per arrivare allo sballo in modo più veloce. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I cinque migliori ristoranti per la pausa pranzo a Parma

  • Aeroporto, gli industriali ci mettono 8.5 milioni di euro: ecco i nuovi voli

  • Trova una ladra in camera da letto, la blocca e la fa arrestare: 26enne serba in carcere

  • È morto il 46enne investito da un ciclista in piazzale Picelli

  • "La Pianura Padana è una camera a gas"

  • Fontanellato: 40enne morsa al polpaccio da una nutria

Torna su
ParmaToday è in caricamento