Omofobia, 'Oggi scelgo io': corto parmigiano in finale al Queer Festival

Il corto è realizzato dallo spazio Giovani gruppo "Uno come noi, noi come tutti" in collaborazione con L'ottavo colore, con la regia di Valeria Savazzi. Stasera la premiazione a Firenze

Un'immagine del cortometraggio 'Oggi scelto io'

Colazione al bar di sempre, l'attesa alla fermata dell'autobus, particolari di vita quotidiana in bianco e nero, dove a parlare sono solo le immagini e la musica dei Bright Eyes e dei Blur. Un bigliettino rivelatore di una cotta per una coetanea, che arriva inevitabilmente nelle mani della professoressa, che tra imbarazzi e pettegolezzi dei compagni di classe, lascia cadere l'episodio preferendo non parlarne. Quello della difficoltà del "coming out" in ambiente scolastico è il tema scelto per il cortometraggio "Oggi scelgo io", realizzato dallo spazio Giovani gruppo "Uno come noi, noi come tutti" in collaborazione con l'associazione L'Ottavo Colore, con la regia di Valeria Savazzi.

 

GUARDA IL CORTOMETRAGGIO
 

Il cortometraggio, che è stato presentato al Meeting dei giovani di Parma in occasione dell'edizione 2011/2012 con tema "Io, diverso e uguale a te", è stato selezionato per la 10a edizione del Florence Queer Festival di Firenze 2012. Un mondo visto in bianco e nero con le difficoltà di reprimere ciò che si ha dentro, che poi diventa a colori nel momento della consapevolezza di non essere soli, notando particolari come il barista di fiducia che bacia il proprio compagno o il ragazzo incontrato sempre alla fermata che aspetta l'autobus abbracciato al proprio partner.

"Il nostro intento è quello di denunciare il silenzio che da troppo tempo regna in ambiente scolastico sul tema del coming out – sottolinea la regista –, si assiste a un atteggiamento neutrale che porta spesso a non parlarne. La nostra è anche una speranza di dare forza a chi ha paura di affrontare queste difficoltà, ci sono molti casi di bullismo omofobico e purtroppo anche di suicidi, il nostro messaggio attraverso questo cortometraggio è dedicato a chi crede di essere solo". La collaborazione del liceo Bertolucci di Parma per le riprese un importante simbolo di apertura al dialogo secondo Valeria Savazzi che sottolinea l'importanza di portare nelle scuole superiori il messaggio trasmesso dal cortometraggio. Un in bocca al lupo dalla redazione di ParmaToday per la serata di premiazioni del Florence Queer Festival 2012 prevista per stasera a Firenze! E speriamo bene..

 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Paura a Porporano: fiamme all'interno di un appartamento

  • Incidenti stradali

    Motociclista cade su un sentiero a Varsi: 75enne trasportato in elicottero al Maggiore

  • Cronaca

    Simone Zerbilli: ecco il carabiniere eroe di Fidenza che ha salvato i bambini sul bus

  • Cronaca

    "Prelievi ingiustificati fino a 9 mila euro, fornitori non pagati": l'incubo dei condomini di via Meucci

I più letti della settimana

  • Casello di Parma chiuso fino al 25 marzo

  • Tenta il suicidio ingoiando 200 pastiglie di Xanax: l'amica lo salva avvertendo i poliziotti

  • Detenuto pesta e manda in coma il compagno di cella per una telefonata: 37enne condannato

  • Spariscono 400 mila euro dai conti di 8 condomini: denunciati altri tre amministratori

  • Colf ruba i gioielli da un'abitazione, poi li indossa e mette una foto su Facebook: 47enne denunciata

  • Scialpi choc: "(Per il cuore) Ho rischiato di morire tre volte da gennaio"

Torna su
ParmaToday è in caricamento