Spaccio mentre era ai domiciliari: sequestrati 5 chili di eroina e 4 di hashish: sette arresti

Operazione Broker: la sezione Antidroga della Mobile ha fermato un grosso traffico di droga. Un 49enne spacciava da casa mentre era agli arresti: individuati i fornitori. Tra i clienti tantissimi italiani

Era agli arresti domiciliari in una casa dell'Oltretorrente e proprio all'interno della sua abitazione aveva creato un grosso giro di spaccio di sostanze stupefacenti, dall'eroina all'hashish e fino alla cocaina, stroncato dagli uomini della sezione Antidroga della Squadra Mobile che, dopo un lungo lavoro di indagine, iniziato nel mese di febbraio del 2016, sono riusciti ad effettuare numerosi sequestri di droga e ad assicurare alla giustizia sette persone. Nel mese di febbraio dell'anno scorso infatti gli investigatori antidroga sono venuti a conoscenza del fatto che un uomo di 49 anni, S.D.N, di origine siciliana, aveva creato un giro di spaccio all'interno della sua abitazione in Oltretorrente, dove era costretto a rimanere per buona parte della giornata, in seguito ad una condanna a 3 anni e 7 mesi da scontare agli arresti domiciliari. LO SPACCIO DOMESTICO 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Si scambia video pedopornografici con l'amico su WhatsApp: 35enne bloccato ed arrestato

  • Cronaca

    Cerca di suicidarsi in auto con la bombola del gas: i carabinieri salvano una 40enne

  • Cronaca

    Boom di visitatori ai Musei Civici: il 2017 chiude con quasi 55mila presenze

  • Cronaca

    Autovelox: ecco dove saranno dal 22 al 26 gennaio

I più letti della settimana

  • Scontri tra tifosi prima di Cremonese-Parma: un ferito

  • "Tuo marito ti tradisce con tante donne del paese": lettere anonime a luci rosse sotto indagine

  • Migliaia litri di carburante di contrabbando in arrivo a Parma: traffico bloccato dalla Finanza

  • Giovane 22enne investito da un Frecciabianca: gravissimo al Maggiore

  • Pasimafi, chiuse le indagini: coinvolti otto nuovi medici

  • Gazzetta di Parma, il Centro Stampa chiude il 30 gennaio

Torna su
ParmaToday è in caricamento