Pagano il conto del kebab con un banconota falsa: scatta la rissa piazza Garibaldi a colpi di bottigliate e morsi

Il centro trasformato in un campo di battaglia tra due gruppi di stranieri: quattro denunce

Da un conto pagato con una banconota falsa ad una mega rissa in piazza Garibaldi tra due gruppi di stranieri, da una parte il proprietario del kebab pakistano insieme ad alcuni connazionali, dall'altra il gruppo di 'clienti' tunisini. In agosto, in pieno centro a Parma, può succedere anche questo: il confronto violento è avvenuto qualche giorno fa, in orario serale. Siamo in pieno centro, tra via Mazzini e piazza Garibaldi: alcuni clienti di altri bar della zona hanno infatti assistito ad un episodio, che si è concluso con la denuncia di quattro persone per rissa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo aver mangiato all'interno di un kebab della zona alcuni giovani tunisini hanno deciso di pagare il conto sì, ma con una banconota falsa. Il proprietario pakistano se n'è accorto e lo ha fatto notare ai clienti che, però, hanno deciso di avviarsi verso la piazza, senza saldare il conto con una banconota vera. Da questo episodio si sarebbe scatenato il panico: tra morsi e bottigliate la piazza si sarebbe trasformata in un campo di battaglia. Sul posto sono arrivati i poliziotti delle Volanti della Questura di Parma che hanno fermato quattro persone, tutte denunciate per rissa. I tunisini sono stati denunciati anche per aver utilizzato la banconota falsa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Choc a Bedonia, lite per un muretto: 63enne uccide il vicino di casa 70enne fracassandogli il cranio

  • Calabria, Pizzarotti sullo spot che attacca il Nord: "Non dirò mai venite a Parma paragonandola ad altre città"

  • Blitz contro gli assembramenti: chiuso un locale in via Emilio Lepido

  • Paura a Cangelasio: esplosione ed incendio in un fienile e un'abitazione

  • Maxi evasione dell'Iva: la Finanza sequestra 12 milioni di euro a due cooperative del gruppo Taddei

  • Affittano una casa al mare ma la trovano occupata: coppia di Felino truffata via internet

Torna su
ParmaToday è in caricamento