Panico a bordo dell'Intecity diretto a Parma, falso allarme per la presenza di gas: passeggero ferito

Un uomo avrebbe preso a pugni il cristallo che contiene il martelletto frangivetri

Il treno Intercity 590 Napoli-Milano, diretto a Parma, nel pomeriggio di ieri 20 ottobre, è stato teatro di un episodio grave, nel quale una persona è rimasta ferita, proprio mentre in convoglio stava per raggiungere Bologna dopo aver attraversato l'Appennino.

A quanto si apprende, senza ancora conferme ufficiali delle autorità, a bordo dell'Intercity si sarebbe creato il panico quando una donna avrebbe gridato che del gas si stava diffondendo all'interno di una carrozza. In quel vagone si è creato il caos, con un fuggi fuggi generale verso le due carrozze vicine.

Nel trambusto – che ha acuito il senso di oppressione e di paura - un passeggero avrebbe cercato di aprire un finestrino e poi di romperlo con il martelletto in dotazione allo scompartimento, ma non riuscendo in nessuna delle due operazioni avrebbe preso a pugni il cristallo, ferendosi ad una mano.

L'attuale ipotesi circolata a bordo del treno è che qualcuno abbia creato volontariamente il falso allarme con l'obiettivo di svuotare il vagone e di approfittare del parapiglia per commettere furti ai danni dei viaggiatori. Non si esclude però che possa essersi trattato di una suggestione autoindotta. Alle 16.46 l'Intercity ha raggiunto Bologna Centrale ed il personale del 118 è salito a bordo per prendersi cura del ferito. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina una donna in piazzale Pablo: 19enne gambiano lo insegue e lo fa arrestare

  • Coltellate sul Frecciarossa, sotto choc il parmigiano che ha difeso la donna: " Usata una cinta per fermare l'emorragia"

  • C'è un'altra Parma sotto terra

  • "L'ho sentita urlare e sono intervenuto. Così ho fermato lo scippatore"

  • Truffa del Postamat, la maxi indagine riguarda anche Parma

  • Chiamavano i clienti per offrirgli la droga: arrestati tre pusher

Torna su
ParmaToday è in caricamento