PARMAforEXPO: i Ministri dell’Agricoltura e del Commercio del Camerun in visita nella nostra città 

Il Paese africano, la cui economia è trainata dal settore agricolo, ha da sempre ottime relazioni commerciali con l’Italia. Merito della stabilità politica e monetaria, della normativa in materia di lavoro e dell’accesso diretto al mare, che lo rende un territorio chiave per esportare nei Paesi vicini

Parma riceve oggi la visita di Essimi Menye, Ministro dell’Agricoltura e dello Sviluppo Rurale e di Luc Magloire Mbarga Atangana, Ministro del Commercio del Camerun in questi giorni in Italia per visitare EXPO: la delegazione del Paese africano è completata da altri due importanti funzionari ministeriali, da una rappresentanza della CAPEF - Chambre d'Agriculture, des Pêches, de l'Elevage et des Fôrets guidata dal Presidente Janvier Mongui Sossomba, e da alcune aziende.

A dare il benvenuto in città, nella cornice di Palazzo Soragna, ai due Ministri del Camerun, sono stati gli attori del Tavolo PARMAforEXPO: Alberto Figna, Presidente di UPI - Unione Parmense degli Industriali; Cristiano Casa, Assessore alle Attività Produttive, al Turismo e al Commercio del Comune di Parma; Pierluigi Ferrari, Presidente del Distretto del Pomodoro; Isabella Benecchi, Dirigente Area Affari Promozionali e Anagrafici e Conservatore Registro Imprese della Camera di Commercio di Parma; e Erasmo Neviani, Delegato del Rettore dell’Università degli Studi di Parma per EXPO. 

Con una popolazione di 22,8 milioni di abitanti e un PIL di 32,5 miliardi dollari nel 2014 (dati World Bank), il Camerun è il secondo Paese africano per reddito pro-capite. Aiutata anche dalla stabilità politica, l’economia è cresciuta del 5% nel 2014, con stime positive anche per il 2015 (+4,2%). Il settore trainante è quello agricolo/forestale, con risorse per oltre 18 milioni di ettari: le principali colture di esportazione sono il caffè, il cacao, il cotone, le banane e il caucciù. I rapporti commerciali tra Camerun e Italia sono buoni: il nostro Paese è il quarto importatore dal Camerun (principalmente di petrolio, legname, alluminio, gomma, caffè, tè e spezie), nonché nono fornitore al mondo. Nel caso specifico di Parma, la quota maggiore delle esportazioni è rappresentata da impiantistica alimentare e da prodotti dell'industria meccanica. Il momento istituzionale che si è svolto questa mattina a Palazzo Soragna è stato l’occasione per il Tavolo PARMAforEXPO di presentare al Ministro dell’Agricoltura e dello Sviluppo Rurale e al Ministro del Commercio del Camerun le specificità dell’industria dei prodotti e degli impianti alimentari del nostro territorio: un modello sostenibile, basato sul mix tra grandi player, leader mondiali nel proprio settore, e piccole e medie imprese, capaci di vincere la sfida di un’economia sempre più globalizzata puntando sull’eccellenza qualitativa dei prodotti e su innovazione e ricerca. La delegazione ministeriale africana ha invece illustrato perché il Camerun possa essere considerato un territorio dalle grandi potenzialità per gli investitori italiani: la normativa prevede la negoziazione diretta tra lavoratore e datore di lavoro delle condizioni di impiego mentre la valuta è comune a tutti i Paesi dell’Africa Occidentale e Centrale ed è legata all’euro con un tasso di cambio fisso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inoltre il Camerun ha il vantaggio di poter essere utilizzato come base per esportare i propri prodotti nei Paesi limitrofi, che non hanno un accesso diretto al mare. Al suo arrivo a Parma, prima dell’incontro istituzionale di Palazzo Soragna con i rappresentanti del Tavolo PARMAforEXPO, la delegazione del Camerun ha visitato l’azienda RM SpA, di Trecasali, nata nel 1952 e cresciuta fino a diventare un attore di livello mondiale, leader nel settore delle macchine per l’irrigazione. Il programma della giornata parmense del Ministro dell’Agricoltura e dello Sviluppo Rurale e del Ministro del Commercio del Camerun proseguirà nel pomeriggio a Sissa, presso la multinazionale Pioneer Hi Bred Italia Sementi, leader in Italia nella vendita di sementi per l'agricoltura professionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuovo focolaio nella Bassa: 33 lavoratori contagiati

  • Bimbo di 2 anni azzannato da un cane in via Po: è grave in ospedale

  • Coronavirus, a Parma 13 nuovi casi: 9 sono i lavoratori della cooperativa

  • Fanno sesso in Pilotta e aggrediscono i poliziotti: due arresti

  • Coronavirus: tutti gli aggiornamenti sul nuovo focolaio nella Bassa parmense

  • Trovato il corpo del 18enne parmigiano annegato in mare

Torna su
ParmaToday è in caricamento