Pesta la moglie e le svuota il conto per comprare la coca: 50enne condannato

Il marito è stato condannato a 18 mesi per maltrattamenti e lesioni: rubava i soldi alla donna per comprarsi la droga

Una vicenda di violenza, andata in scena in un paese della provincia, che si è conclusa in Tribunale con la condanna del marito, un uomo di 50 anni, a 18 mesi di reclusione. Secondo la ricostruzione dell'accusa il marito infatti avrebbe maltrattato per anni la moglie, le avrebbe prosciugato il conto per aver i soldi per la cocaina. In questa storia infatti la droga ha un posto rilevante: dopo il matrimonio l'uomo, che aveva parlato alla donna solo di una vecchia storia di tossicodipenza, ha ripreso ad abusare di cocaina ed è diventato estremamente violento. Dai primi piccoli furti fino al prosciugamento del conto per comprare la cocaina: lei lo aveva perdonato diverse volte. Ma molte erano state anche le querele: il marito, infatti, pestava la moglie a calci e pugni e in un occasione le avrebbe anche lanciato una bilancia di ferro. Fortunatamente lei era riuscita a scappare. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Noceto, scontro frontale tra due auto a La Rampa: gravi un uomo e una 41enne

  • Cronaca

    "Venduta, stuprata nelle carceri libiche e costretta a prostituirmi a Parma"

  • Attualità

    Sciopero degli autisti al magazzino Amazon di Torrile: "Vogliamo i nostri soldi"

  • Politica

    Giudice di pace. Proposta Pd: 50mila euro dalla Regione per finanziare gli uffici nei Comuni

I più letti della settimana

  • "Fidenza deve tornare ad essere sicura": ma il candidato di Fratelli d'Italia ha commesso 40 reati

  • Mille Miglia il 18 maggio: il percorso

  • Corse clandestine nel parcheggio del Panorama: fermati 40 giovani

  • "Venduta, stuprata nelle carceri libiche e costretta a prostituirmi a Parma"

  • Mille Miglia a Parma: le modifiche alla viabilità di sabato 18 maggio

  • Installa telecamere per controllare i dipendenti: i Nas denunciano un'estetista

Torna su
ParmaToday è in caricamento