Aemilia, Gibertoni: 'La Regione paga la sede per il processo? Decisione in grave ritardo'

"Finalmente Bonaccini ha capito che perdere la sede del processo Aemilia -si legge in una nota di Giulia Gibertoni, capogruppo M5s in Regione - sarebbe stato un pessimo segnale e un clamoroso autogol per la Regione"

"Finalmente Bonaccini ha capito che perdere la sede del processo Aemilia -si legge in una nota di Giulia Gibertoni, capogruppo M5s in Regione - sarebbe stato un pessimo segnale e un clamoroso autogol per la Regione. Una “intuizione” arrivata con un ritardo a dir poco siderale. Dispiace che sia dovuto intervenire direttamente il presidente del Tribunale di Bologna, con una lettera ufficiale, per far prendere alla Giunta la decisione di sostenere le spese per l’affitto degli spazi della Fiera. Se Bonaccini si fosse mostrato fin da subito disponibile, così come avevamo richiesto a gran voce subito dopo l’appello di Tribunale e Procura, ci saremmo risparmiati tutto il clima di incertezza degli ultimi mesi, con il rischio concreto che il processo non potesse svolgersi per la scadenza dei termini delle custodie cautelari degli imputati. Verrebbe da dire meglio tardi che mai. Adesso però la Giunta tenga fede agli impegni assunti. Noi controlleremo che si faccia di tutto per assicurare che il processo si possa svolgere qui come è giusto e senza intoppi burocratici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico scontro frontale tra auto e furgone a Parola: muore un 37enne

  • Choc a Langhirano: 59enne muore travolta da un'auto mentre va a prendere la corriera

  • Bollino antifascista, Pizzarotti sul ricorso al Tar: "Proponetelo tutti per un'Italia antifascista"

  • Muore bimbo di 18 mesi: madre accusata di omicidio preterintenzionale

  • Choc in centro: "I ragazzini delle baby gang si lanciano sotto ai bus in marcia"

  • Maltempo, perturbazione in arrivo: da giovedì neve a Parma

Torna su
ParmaToday è in caricamento