Prostituta picchiata e rapinata da tre uomini in via Emilio Lepido

La ragazza è riuscita a scappare ed ha denunciato l'episodio ai poliziotti

E' riuscita a fuggire dai suoi aggressori, a rifugiarsi all'interno di una sala slot che, a quell'ora era ancora aperta: poi ha avvertito i poliziotti ed ha presentato denuncia. Una prostituta che si trovava in via Emilio Lepido verso la mezzanotte di qualche sera fa ha raccontato ai poliziotti di essere stata aggredita e rapinata da un cliente che, in un secondo momento, ha chiesto anche l'aiuto di due suoi amici. La donna, che aveva concordato una prestazione sessuale con un cliente, si è poi appartata con l'uomo in una zona vicino a via Emilo Lepido. Il cliente è diventato aggressivo e quando è sceso dall'autoha sfilato 150 euro alla ragazza ed ha poi cercato di rubarle anche la borsetta. La donna ha resistito, tenendo stretta la borsetta: il cliente l'ha presa a schiaffi. A quel punto l'aggressore ha chiamato due amici, che sono giunti sul posto ed hanno iniziato ad insultare la donna che si è messa a correre ed è riuscita a scappare, rifugiandosi all'interno di una sala slot. Da lì poi ha chiamato la polizia ed ha raccontato tutto agli investigatori, che stanno portando avanti le indagini per identificare gli aggressori. 

Potrebbe interessarti

  • Piscine interrate: costi e tempi per averne una nel proprio giardino

  • E' vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

  • Ma come ti vesti... a un matrimonio estivo? Ecco tutti i consigli

  • Verità e falsi miti sui rimedi anti medusa

I più letti della settimana

  • Chiesi, 4 lettere di licenziamento: parte lo stato di agitazione

  • Neonato di 8 mesi si ustiona in Autogrill: è grave al Maggiore

  • Ecco le baby gang che tengono in ostaggio il centro: "Giovanissimi tra alcol, droga e risse violente"

  • Roncole Verdi: motociclista 57enne cade sull'asfalto e muore

  • Metalmeccanici, il 14 giugno è sciopero generale: lavoratori di Parma alla manifestazione di Firenze

  • Studenti di Chimica dell’Ateneo di Parma scoprono un nuovo polimorfo cristallino della proteina PCNA umana

Torna su
ParmaToday è in caricamento