I carabinieri rispondono alle chiamate dei clienti minorenni: pusher 20enne in manette

Un giovane è stato trovato con 85 grammi di marijuana e 3800 euro in contanti nella casa in cui vive con la madre: i clienti hanno confermato la sua attività

Un giovane di vent'anni, che vive con la madre, è stato arrestato dai carabinieri di Parma per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacente. Il ragazzo, poco più maggiorenne aveva tra i suoi clienti diversi minorenni. Quando i militari sono arrivati nella sua casa di vicolo dei Mulini per una perquisizione hanno trovato 85 grammi di marijuana e gli strumenti per il confezionato della droga: bilancini e cellophane. Il giovane, disoccupato, aveva in tasca 3.800 euro che non ha saputo giustificare. Anche la madre, all'oscuro delle attività del figlio, non ha saputo dire da dove provenissero quei soldi. Mentre i carabinieri si trovavano all'interno della casa alcuni clienti hanno chiamato il giovane pusher:  dall'altro lato della cornetta non hanno trovato lui ma i militari che chiesto a due di loro di andare in caserma. I giovani, tra cui un minorenne hanno confermato che il 20enne era il loro spacciatore. A fronte di un sequestro di un quantitativo di droga abbastanza modesto i militari hanno trovato i soldi e gli strumenti per il confezionamento. Oltre a ciò la verifica dello spaccio a minorenni è stata utilizzata per accertare che il giovane pusher spacciava anche ai ragazzini minori di 18 anni, che costituisce un'aggravante: per lui sono quindi scattate le manette. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Due piante di canapa indiana sul balcone della vicina

I militari, che sono rimasti nella casa per circa due ore per effettuare la perquisizione, guardando dalla finestra si sono accorti che un un balcone erano posizionate due piante di canapa indiana alte 90 centimentri: così si sono recati presso l'abitazione ed hanno identificato e denunciato una giovane di 30 anni per coltivazione di sostanze stupefacenti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz contro gli assembramenti: chiuso un locale in via Emilio Lepido

  • Choc a Bedonia, lite per un muretto: 63enne uccide il vicino di casa 70enne fracassandogli il cranio

  • Calabria, Pizzarotti sullo spot che attacca il Nord: "Non dirò mai venite a Parma paragonandola ad altre città"

  • Affittano una casa al mare ma la trovano occupata: coppia di Felino truffata via internet

  • Maxi evasione dell'Iva: la Finanza sequestra 12 milioni di euro a due cooperative del gruppo Taddei

  • Si tuffa in mare a Forte dei Marmi: 18enne parmigiano disperso in acqua

Torna su
ParmaToday è in caricamento