Pusher prende a calci e pugni i poliziotti durante la perquisizione, in casa droga e soldi: 43enne in manette

L'episodio è avvenuto ieri mattina all'interno di un appartamento di via Spezia: il nigeriano, che aveva usato un alias, era già stato arrestato tre volte per spaccio. Oggi la direttissima

Aveva in casa quasi 400 grammi di marijuana, oltre a qualche grammo di cocaina e quasi 1.800 euro in contanti, in banconote di vario taglio. Quando gli agenti dell'Antidroga della Squadra Mobile della Questura di Parma sono entrati all'interno del suo appartamento in via Spezia ha reagito, prima cercando di scappare e poi sferrando calci e pugni ai poliziotti. Un nigeriano di 43 anni, le cui iniziali sono I.S. è finito in manette per spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale nella giornata di ieri, mercoledì 21 agosto.

Dopo aver ricevuto alcune segnalazioni e dopo una serie di controlli mirati i poliziotti dell'Antidroga infatti hanno deciso di andare all'esterno di un'abitazione in via Spezia. Dopo pochi minuti il 43enne è sceso dall'auto, dopo aver parcheggiato davanti all'ingresso, ed è entrato nel palazzo. In un primo momento, dopo l'identificazione, sembrava che l'uomo non avesse precedenti: ma gli agenti hanno scoperto che aveva usato un alias - con la sola data di nascita diversa rispetto alle sue vere generalità- ed era stato arrestato tre volte per spaccio, due a Torino ed una a Parma.

A quel punto il nigeriano ha cercato di scappare e si è scagliato contro gli agenti, che sono riusciti comunque a bloccarlo. Il 43enne, a quel punto, ha iniziato a sferrare calci e pugni ai poliziotti che lo hanno immobilizzato, li hanno preso le chiavi e sono entrati all'interno dell'appartamento. La perquisizione ha permesso di trovare, oltre a mezzo grammo di cocaina, più di 1700 euro in contanti in banconote di vario taglio e quattordici involucri in cellophane in un sacchetto di tela in camera da letto. Dentro c'erano 373 grammi di marijuana e un bilancino di precisione. All'interno dell'auto, poi, c'erano altri 26 grammi di marijuana. I.G. è stato arrestato per spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale: oggi, 22 agosto, si svolgerà il processo per direttissima. La Pm Daniela Nunno ha disposto che il 43enne fosse trattenuto nelle Camere di Sicurezza della Questura. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Telefonate per cambiare contratti luce e gas: Federconsumatori mette in guardia gli utenti

  • Bomba d'acqua a Parma: allagamenti e disagi alla circolazione stradale

  • Paura a Mamiano, auto finisce nel canale e si schianta contro un muretto: gravissimo bimbo di 9 anni

  • Fatture false, società fantasma e fondi di denaro 'occulti' per evadere il fisco, tre arresti: sequestrati immobili di lusso

  • Assicuratore-pusher 37enne gestiva un traffico di marijuana e hashish in Università: quattro arresti

  • Incidente in tangenziale, è giallo: bici accartocciata e tracce di sangue ma il ferito non si trova

Torna su
ParmaToday è in caricamento