Il Quoziente Parma porta a Roma l'esempio di un welfare avanzato

Intervento della delegata del Comune, Cecilia Maria Greci, al convegno nazionale "La centralità della famiglia: contrattazione sociale e riforma fiscale", organizzato da Cisl e Forum delle Associazioni familiari

La delegata all’Agenzia per la Famiglia del Comune di Parma Cecilia Maria Greci, in rappresentanza del sindaco Pietro Vignali, è intervenuta al convegno nazionale “La centralità della famiglia: contrattazione sociale e riforma fiscale”, tenutosi a Roma, organizzato da Cisl e Forum delle Associazioni familiari. I lavori hanno visto anche la partecipazione del segretario generale della Cisl Raffaele Bonanni.

Il Comune di Parma è stato il primo in Italia a dare vita, nel 2007, a una Agenzia per la Famiglia, con un ruolo, trasversale all’Amministrazione, di progettazione e coordinamento delle azioni e degli interventi per renderli a "misura di famiglia", in stretta collaborazione con l’associazionismo familiare, e a varare il "Quoziente Parma".

Questo è il primo esempio di Quoziente familiare e permette di rimodulare tasse, tariffe, accesso ai servizi comunali (nidi, scuole dell’infanzia, servizi socio-assistenziali ecc.) e i sistemi contributivi di sostegno, tenendo conto degli effettivi carichi familiari (figli, anziani in carico, adozioni, disabilità). Il Quoziente Parma, che sarà progressivamente esteso a tutte le tasse, le tariffe e contributi comunali, ha debuttato con l’applicazione ai centri estivi e soggiorni vacanza e alle rette dei nidi d’infanzia.

l sindaco Pietro Vignali auspica “che i lavori del Convegno nazionale promosso da Cisl e Forum delle Associazioni familiari possano costituire un passo avanti nella direzione di politiche fiscali di Governo attente ai bisogni delle famiglie, cellule indispensabili dei nostri tessuti sociali ma messe a dura prova dalla crisi economica in atto”. “Parma – aggiunge il sindaco – con il suo Quoziente ha voluto dimostrare che una politica di reale sussidiarietà può condurre a risultati concreti in un arco di tempo relativamente breve e mi auguro che lo stesso orientamento ispiri le politiche del Governo a sostegno delle famiglie”. “Queste ultime – conclude Vignali –, prima che un problema da risolversi con logiche meramente assistenziali, devono essere considerate la risorsa prima di un welfare sociale avanzato.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bedonia, precipita con l'auto nel Taro: muore 20enne

  • Tragico scontro frontale tra auto e furgone a Parola: muore un 37enne

  • Terrore a Fidenza: rogo a bordo dell'autobus pieno di studenti

  • Tra mercatini di Natale, teatri, concerti e vin brulè: ricchissimo week end di dicembre

  • Choc a Langhirano: 59enne muore travolta da un'auto mentre va a prendere la corriera

  • Polizia Locale: ecco la nuova tecnologia video installata sulle auto per un controllo a 360 gradi

Torna su
ParmaToday è in caricamento