Differenziata, raccolta firme di Parma Unita per riavere i cassonetti

Continua a riscuotere ampio consenso tra i parmigiani la raccolta delle firme per chiedere di cambiare il modello di gestione della differenziata reintroducendo i cassonetti in strada

Continua a riscuotere ampio consenso tra i parmigiani la raccolta delle firme per chiedere di cambiare il modello di gestione della differenziata reintroducendo i cassonetti in strada. Il secondo giorno di banchetti in via Mazzini ha infatti consentito di raggiungere già in mattinata quota mille firme, motivo per cui non è ambizioso pensare di poter portare al Sindaco una proposta sottoscritta da un numero più che significativo di cittadini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Vedremo se questa amministrazione – ha dichiarato Roberto Ghiretti – che ancora oggi si vanta di essere vicina ai parmigiani, avrà il coraggio di ignorare la richiesta dei tanti che si sono presentati e si presenteranno ai banchetti di Parma Unita per testimoniare il fallimento di un metodo di raccolta che si è rivelato nemico di chi ha a cuore l'ambiente”. La raccolta delle firme proseguirà al sabato in viale Mazzini fino al 10 ottobre e a partire da lunedì 21 settembre i banchetti saranno nei principali mercati rionali cittadini. È comunque possibile firmare per cambiare la raccolta differenziata anche nella sede di Parma Unita in via Alessandra 16, dal lunedì al venerdì dalle ore 16 alle ore 19; telefono 0521.1800563.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, i 'furbetti' del supermercato: "Chi esce per comprare solo una birra è incosciente"

  • Coronavirus: a Parma sabato e domenica chiusi centri commerciali e supermercati

  • Salsomaggiore: muore il medico termale Ghvont Mrad

  • Coronavirus: il Gruppo Chiesi dona 3 milioni di euro e aumenta del 25% lo stipendio dei lavoratori

  • Coronavirus, Venturi: "Sistema al collasso se a Parma i contagi non diminuiscono"

  • Coronavirus: in arrivo una nuova certificazione

Torna su
ParmaToday è in caricamento