Ragazzina 12enne di Parma rischia di annegare vicino a Pesaro: salvata da un'infermiera

E' ricoverata all'ospedale di Ancona

Una ragazzina di 12 anni di Parma ha rischiato di annegare a Marotta, in provincia di Pesaro e Urbino ed è stata salvata da una operatrice sanitaria del 118 di Perugia, che si trovava in vacanza. La ragazzina 

L’incidente e l’intervento sono avvenuti qualche giorno fa, quando una ragazzina di dodici anni è stata avvistata dal personale di servizio della struttura ricettiva in situazione di grave difficoltà respiratoria. Testimoni hanno riferito che era completamente priva di conoscenza.

L’infermiera professionale di Perugia, con lunga esperienza in attività assistenziale di emergenza nell’ospedale Santa Maria della Misericordia, dopo essersi qualificata, ha iniziato il massaggio cardiaco, in una situazione critica.

Le manovre effettuate si sono tuttavia rivelate utili, con ripartenza dell'attività cardiocircolatoria. Gli operatori sanitari sopraggiunti in spiaggia hanno poi trasportato la ragazzina all’ospedale di Ancona.

L’infermiera perugina, come riferisce una nota dell’ospedale, ha informato dell’accaduto il responsabile infermieristico della centrale regionale del 118 Giampaolo Doricchi, che si è messo in contatto con i colleghi del capoluogo marchigiano dai quali ha appreso che la ragazza è stata ricoverata in Rianimazione con prognosi riservata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La psicosi della banda armata di spranghe: ma è solo una fake social

  • Si schiantano in auto contro un tir in A1: muoiono una 24enne incinta e il suocero 76enne

  • "Fascista di m... ti prendo a schiaffi": candidata della Lega aggredita e minacciata a Sissa

  • "Rimborsi raddoppiati per gli interventi chirurgici", sequestro di oltre 1 milione di euro alle Piccole Figlie: denunciati direttore e dirigente medico

  • Più di mille giovani a Noceto per un rave in un capannone abbandonato

  • Bollo auto, sconti e nuova modalità di pagamento: cosa cambia nel 2020

Torna su
ParmaToday è in caricamento