Mamma e figlia da Parma a Reggiolo per un rave party: denunciate

L'accusa è di concorso in invasione e danneggiamento aggravato

Una mamma di 48 anni con la figlia di 20 da Parma al rave party non autorizzato di Reggiolo.  Per quella 'riunione' alla quale c'erano circa 600 persone provenienti da ogni dove, i Carabinieri di Guastalla hanno fatto partire 586 persone (46 per minorenni) per invasione di terreni ed edifici, danneggiamento aggravato, deturpamento e imbrattamento di cose altri e per aver organizzato e partecipato ad una manifestazione danzante non autorizzata. 

Secondo la Gazzetta di Reggio, sono stati sequestrati tre automezzi e dei mixer, delle casse e dei subwoofer, microfoni e altra attrezzatura musicale per un valore stimato intorno ai 500.000 euro, utilizzata dagli organizzatori.  Alcune centinaia di giovani hanno dei precedenti penali e di polizia. La loro posizione è al vaglio degli inquirenti: foglio di via obbligatorio.