Resta in carcere il capo 18enne della baby gang che terrorizzava il centro

Il Gip ha confermato l'arresto del giovane marocchino, fermato dai carabinieri al parco Ducale

Era finito in carcere nei giorni scorsi con le accuse di ricettazione rapina, furto aggravato e spaccio. Il giovane marocchino 18enne M.F., accusato di essere a capo di una temibile baby gang che ha terrorizzato i negoziati del centro storico negli ultimi mesi, resterà in cella. Il Gip Mattia Fiorentini infatti, dopo l'interrogatorio durante il quale il giovane non ha aperto bocca, ha confermato la misura cautelare. Secondo la ricostruzione degli inquirenti il 18enne, nonostante l'età, si sarebbe reso protagonista di numerosi episodi criminosi, dallo spaccio di sostanze stupefacenti alla rapina, dal furto aggravato alla ricettazione..

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La psicosi della banda armata di spranghe: ma è solo una fake social

  • Si schiantano in auto contro un tir in A1: muoiono una 24enne incinta e il suocero 76enne

  • "Fascista di m... ti prendo a schiaffi": candidata della Lega aggredita e minacciata a Sissa

  • "Rimborsi raddoppiati per gli interventi chirurgici", sequestro di oltre 1 milione di euro alle Piccole Figlie: denunciati direttore e dirigente medico

  • Più di mille giovani a Noceto per un rave in un capannone abbandonato

  • Bollo auto, sconti e nuova modalità di pagamento: cosa cambia nel 2020

Torna su
ParmaToday è in caricamento