Rissa davanti alla stazione: lanci di bottiglie e cestini dell'immondizia

Il confronto violento è andato in scena poco prima di mezzanotte: quando sono arrivati i carabinieri Piazzale Dalla Chiesa era deserto, tutti erano già scappati

I carabinieri perlustrano Piazzale Dalla Chiesa

Lo schema è quello consueto: due gruppetti di giovani che si affrontano in modo violento davanti alla stazione ferroviaria di Parma, in piazzale Carlo Alberto Dalla Chiesa, a poche centinaia di metri dal centro storico. L'ultimo episodio è avvenuto nella serata di lunedì, poco prima di mezzanotte: alcuni residenti si sono affacciati alle finestre delle proprie abitazioni, hanno assistito alla scena ed hanno chiamato i carabinieri. In quel momento due gruppetti di giovani, che si trovavano nella zona della stazione da un pò di tempo, si sono affrontati a colpi di bottiglie rotte e di cestini dei rifiuti. Le cause della rissa non sono note: ad un certo punto la violenza di alcuni si è scagliata contro il gruppetto di 'rivali': sono volate bottiglie rotte ed i cocci di vetro sono poi rimasti sul piazzale, in diverse zone. Oltre alle bottiglie qualcuno ha pensato bene di lanciare i cestini dell'immondizia, oltre ad uno sgabello di un negozio di kebab che si trova in zona. Quando i militari sono arrivati però non c'era più nessuno: tutti si erano già dileguati per sfuggire ai controlli e all'identificazione. Le indagini sono in corso per risalire ai protagonisti della rissa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina una donna in piazzale Pablo: 19enne gambiano lo insegue e lo fa arrestare

  • Guida Michelin: ecco i ristoranti stellati del parmense

  • Paura per una 48enne scomparsa, salvata grazie al cellulare: era in un canale in stato di assideramento

  • Coltellate sul Frecciarossa, sotto choc il parmigiano che ha difeso la donna: " Usata una cinta per fermare l'emorragia"

  • C'è un'altra Parma sotto terra

  • Donna accoltellata sul Frecciarossa da un addetto alle pulizie: 44enne di Parma ferito mentre cerca di fermare l'aggressore

Torna su
ParmaToday è in caricamento