Risse e droga: chiuso un bar in via Gramsci a Sorbolo

Il provvedimento è stato emesso dal Questore ed eseguito dai carabinieri

Un bar di via Gramsci a Sorbolo è stato chiuso per questioni legate all'ordine pubblico nella giornata di ieri, 11 gennaio. I carabinieri della stazione locale hanno eseguito, apponendo i sigilli, il provvedimento emesso dal Questore di Parma ai sensi dell'articolo 100 del Tupls. Secondo quanto emerso dalle forze dell'ordine il locale era stato teatro di numerose risse tra i frequentatori e diversi clienti del bar erano stati segnalati alla Prefettura di Parma come assuntori di sostanze stupefacenti. 

A seguito anche della segnalazione dei carabinieri di Sorbolo e di una serie di mirati controlli agli avventori all’interno dell’esercizio pubblico “Bar Magic” di via Gramsci 12, il Questore di Parma ha firmato il provvedimento amministrativo ex art.100 T.U.L.P.S. con cui è stata sospesa per la durata di quindici giorni l’autorizzazione per la somministrazione di alimenti e bevande alla titolare del bar. Il provvedimento, che ha come finalità la tutela dell’Ordine e della Sicurezza Pubblica, ha avuto origine da numerosi controlli avvenuti negli ultimi mesi con identificazione abituale di pregiudicati, alcuni dei quali con gravi precedenti polizia in materia di armi e stupefacenti nonché destinatari della misura di prevenzione dell’avviso orale.

Nel corso di un controllo, in particolare, due soggetti erano stati poi denunciati per la violazione dell’art.4 legge 110/75 in quanto uno trovato in possesso di un coltello con lama di 11 cm e l’altro segnalato ex art.75 DPR 309/90 perché trovato in possesso di sostanza stupefacente del tipo hashish. Il bar in questione, nel tempo, era stato anche teatro di diversi episodi di violenza che avevano messo in pericolo l’ordine e la sicurezza pubblica.

Di qui la necessità della misura cautelare adottata dal Questore di Parma la cui finalità non è sanzionare la soggettiva condotta del gestore del pubblico esercizio per avere consentito la presenza nel proprio locale di persone potenzialmente pericolose per l'ordine pubblico, ma soprattutto quella di impedire, attraverso la temporanea chiusura del locale, il protrarsi di una situazione di pericolosità sociale, ragion per cui si ha riguardo esclusivamente all'obiettiva esigenza di tutelare l'ordine e la sicurezza dei cittadini, anche a prescindere da ogni personale responsabilità dell'esercente. Il provvedimento del Questore è stato eseguito dal personale della
Stazione Carabinieri di Sorbolo mediante l’apposizione del relativo cartello.

Potrebbe interessarti

  • Piscine interrate: costi e tempi per averne una nel proprio giardino

  • E' vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

  • Ma come ti vesti... a un matrimonio estivo? Ecco tutti i consigli

  • Verità e falsi miti sui rimedi anti medusa

I più letti della settimana

  • Chiesi, 4 lettere di licenziamento: parte lo stato di agitazione

  • Neonato di 8 mesi si ustiona in Autogrill: è grave al Maggiore

  • Ecco le baby gang che tengono in ostaggio il centro: "Giovanissimi tra alcol, droga e risse violente"

  • Roncole Verdi: motociclista 57enne cade sull'asfalto e muore

  • Metalmeccanici, il 14 giugno è sciopero generale: lavoratori di Parma alla manifestazione di Firenze

  • Studenti di Chimica dell’Ateneo di Parma scoprono un nuovo polimorfo cristallino della proteina PCNA umana

Torna su
ParmaToday è in caricamento