Roccabianca: scoperte due concessionarie abusive di auto

Controlli amministrativi della polizia in collaborazione con la polizia locale

Nel corso di alcuni controlli amministrativi, portati avanti dagli agenti della polizia di Stato e da quelli della polizia locale di Roccabianca, sono state scoperto due concessionari abusivi di auto, che svolgevano anche il lavoro di riparazione degli automezzi, il tutto senza alcuna autorizzazione. In particolare il 9 agosto i poliziotti della Stradale di Fidenza hanno individuato un'attività abusiva di compravendita di auto, che svolgeva anche il ruolo di meccanico. Il titolare, un 50enne della zona, non aveva chiesto nessuna autorizzazione. La sua attività era quindi illegale: i poliziotti lo hanno sanzionato amministrativamente ed hanno sequestrato i veicoli. Il 13 agosto, sempre a Roccabianca, gli agenti hanno trovato una seconda concessionaria abusiva, prima delle necessarie autorizzazioni. Anche in questo caso il titolare, sempre abitante in zona, ha ricevuto una multa salata e di sequestro dei mezzi. L'uomo è stato anche denunciato per aver versato alcuni oli all'interno di un canale, che si trova nei pressi del capannone usato come officina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenta una bimba di 8 anni nel suo negozio: arrestato commerciante 37enne

  • Terrore in A1, auto si schianta e si incendia vicino al treno deragliato: muore una 21enne parmense

  • Bimba di sei anni muore per meningite

  • Schianto mortale in A1: arrestato il pirata della strada che ha travolto l'auto dei quattro giovani

  • "Addio Alessia, che tu ora possa trovare la serenità"

  • Sbarca a Parma la truffa del finto incidente: "Un giovane si butta sotto l'auto, simulando di essere investito"

Torna su
ParmaToday è in caricamento