Ruba vestiti per 150 euro all'Oviesse: denunciata 19enne

La complice, una donna di 50 anni, è riuscita a scappare: la giovane ha alle spalle numerosi precedenti. Foglio di via da Felino, Sala Baganza e Collecchio, presto anche da Parma

Sono entrate in due all'interno nel negozio Oviesse di via Emilio Lepido, allo scopo di commettere un furto all'interno. Due donne, una di circa 50 anni e l'altra di soli 19 anni, una giovane con cittadinanza italiana e residente a Modena. Le due, dopo essere entrate, hanno cercato di nascondere nelle rispettive borse diversi oggetti in vendita, per un valore di circa 150 euro. Il loro comportamento è stato notato dal personale addetto alla sicurezza: all'uscita sono state fermate. La donna di 50 anni è riuscita a scappare, facendo perdere le proprie tracce mentre la più giovane è stata fermata: nell'inseguimento ha lanciato a terra gli oggetti appena, rubati. Sul posto è arrivata una Volante della polizia di Stato che ha denunciato la giovane a piede libero per  furto aggravato. La 19enne, che nonostante la giovane età, ha alle spalle numerosi precedenti per reati contro il patrimonio e provvedimenti del Tribunale dei Minori, riceverà anche un foglio di via da Parma quando l'iter, che è stato avviato ieri, si concluderà. Nel frattempo gli agenti le hanno notificato un foglio di via da Collecchio, Sala Baganza e Felino, già attivo dopo che, qualche mese fa, era stata fermata dai carabinieri con alcuni oggetti da scasso, proprio in quei territori in provincia di Parma. 

Potrebbe interessarti

  • Come smettere di fumare: trucchi e consigli

  • Come combattere il caldo durante il viaggio in auto

  • Sabbia in casa: trucchi e consigli per liberarsene

  • Quando gli odori risvegliano i ricordi

I più letti della settimana

  • Picco di caldo a Parma: ecco come saranno le temperature per Ferragosto

  • Rischia di annegare al mare a Marina di Massa: 38enne di Fontanellato gravissima

  • Atleta cade in un burrone durante una gara di trial: 48enne muore al Maggiore di Parma

  • Organizzava spedizioni punitive dalla sua casa di Borgotaro: arrestato boss della 'Ndrangheta

  • Scossa di terremoto 3.9 con epicentro a Borgotaro

  • Ricatto a luci rosse: "Paga 2 mila euro o diffondiamo le immagini dei video porno che hai guardato"

Torna su
ParmaToday è in caricamento