Rubate 5 sonde endoscopiche all'Ospedale di Vaio: bottino di 320 mila euro

Il personale sanitario si è accorto del maxi furto alla riapertura della struttura, chiusa sabato e domenica: i carabinieri di Fidenza stanno effettuando le indagini

Sono entrati dopo aver forzato le porte ed hanno sottratto, uno dopo l'altro, ben sonde endoscopiche, di quelle utilizzate per effettuare la gastroscopia ai pazienti. Mazi furto all'Ospedale di Vaio di Fidenza dove, tra sabato e domenica, alcuni banditi sono entrati per rubare le macchine ad alta tecnologia, utilizzate ogni giorno per gli esami. Il personale sanitario, che è rientrato nella struttura la mattina di lunedì 15 ottobre, si è accorto del furto ed ha chiamato i carabinieri. I militari sono arrivati sul posto per effettuare un sopralluogo, alla ricerca di indizi utili per l'identificazione dei ladri. Il valore dei macchinari rubati si aggira intorno ai 300 mila euro. Le indagini sono in corso per arrivare ai responsabili del furto che è stato effettuato, molto probabilmente, su commissione. 

LA NOTA DELL'AUSL - "Sono cinque le sonde endoscopiche sottratte furtivamente nel fine settimana dagli ambulatori della Gastroenterologia dell’Ospedale di Vaio. Le attrezzature sono state rubale da un ambulatorio di Endoscopia Digestiva, la cui porta è stata aperta forzatamente. Trecentoventi mila euro è il valore commerciale degli strumenti sottratti. Nonostante il furto, l’attività sanitaria, compresa quella legata allo screening per la diagnosi precoce dei tumori del colon retto, continua senza interruzioni, sia sotto il profilo qualitativo che quantitativo. Alcuni cittadini, che hanno già prenotato l’esame (gastroscopia o colonscopia) potranno essere contattati dal personale dell’Azienda USL per programmare un nuovo appuntamento. La Direzione Generale dell’Azienda USL assicura il ripristino della dotazione tecnologica dell’Endoscopia digestiva di Vaio in tempi rapidi. Del furto sono state tempestivamente informate le Forze dell’Ordine, che già nella mattinata di oggi hanno fatto un primo sopralluogo. Di recente, in Ospedale erano state riviste e rinforzate le misure di sicurezza. L’Ospedale ha telecamere esterne, le uscite di sicurezza della struttura sono dotate di allarme attivo dalle 22 alle 6, orario in cui è garantito anche il servizio di sorveglianza e la porta d’ingresso al primo piano rimane chiusa, con accesso regolamentato": 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dichiarazione dei redditi: dal 1° gennaio 2020 le spese da detrarre non possono essere pagate in contanti

  • Calendario di Miss Nonna 2020: per il mese di agosto c'è una nonna parmigiana

  • "Rimborsi raddoppiati per gli interventi chirurgici", sequestro di oltre 1 milione di euro alle Piccole Figlie: denunciati direttore e dirigente medico

  • Tragedia in stazione: uomo travolto ed ucciso da un treno

  • Più di mille giovani a Noceto per un rave in un capannone abbandonato

  • Pizzarotti a Salvini: "Ecco il delirio di un uomo, tu non mandi a casa proprio nessuno"

Torna su
ParmaToday è in caricamento