Sassi contro le auto in corsa, le testimonianze: "La donna travolta aveva il volto tumefatto"

"La Polizia ci ha chiesto se avevamo visto scappare un giovane con il giubottino catarinfrangente": le voci delle persone presenti nei momenti successivi all'inquietante episodio di lunedì mattina in via Langhirano

Dopo l'incredibile episodio avvenuto la mattina di lunedì 3 aprile in via Langhirano, nella zona di fronte al supermercato Eurospin, abbiamo intervistato alcuni cittadini, presenti nei momenti successivi all'aggressione. Secondo le poche informazioni a disposizione un giovane con un giubottino catarinfrangente avrebbe iniziato, senza apparenti motivazioni, a lanciare alcuni sassi contro le automobili che passavano su via Langhirano. Non è chiaro quanto tempo sia durato. Nel momento in cui si è dato alla fuga ha travolto una donna che stava passando, proprio in quel momento sulla sua 'traiettoria', mandandola in ospedale. I poliziotti stanno ancora cercando il giovane: le indagini proseguono. LE TESTIMONIANZE

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz contro gli assembramenti: chiuso un locale in via Emilio Lepido

  • Choc a Bedonia, lite per un muretto: 63enne uccide il vicino di casa 70enne fracassandogli il cranio

  • Calabria, Pizzarotti sullo spot che attacca il Nord: "Non dirò mai venite a Parma paragonandola ad altre città"

  • Affittano una casa al mare ma la trovano occupata: coppia di Felino truffata via internet

  • Maxi evasione dell'Iva: la Finanza sequestra 12 milioni di euro a due cooperative del gruppo Taddei

  • Saluto romano al banchetto di Fratelli d'Italia, Pizzarotti: "Non passerete mai"

Torna su
ParmaToday è in caricamento