Eurofrigo Catone, sciopero dei lavoratori Si Cobas ai cancelli

L'organizzazione sindacale aveva proclamato lo stato di agitazione dal 27 novembre sostenendo che non sarebbero stati pagati alcuni soldi in busta paga; la mattina del 1° dicembre i lavoratori hanno effettuato un picchetto davanti ai cancelli per circa due ore

Sciopero ai cancelli della ditta Eurofrigo Catone di Fontevivo, che ha sede all'interno dell'Interporto, da parte dei lavoratori iscritti al sindacato Si Cobas. L'organizzazione sindacale aveva proclamato lo stato di agitazione dal 27 novembre sostenendo che non sarebbero stati pagati alcuni soldi in busta paga; la mattina del 1° dicembre i lavoratori hanno effettuato un picchetto davanti ai cancelli per circa due ore. L'azienda si è resa poi disponibile a versare i soldi entro la giornata di venerdì. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spostamenti tra regioni il 3 giugno: ecco perché rischiamo la chiusura per altre due settimane

  • Bimbo di 4 anni muore all'Ospedale Maggiore

  • Coronavirus: a Parma 21 nuovi casi e 2 morti

  • Parma fuori dall'incubo: nessun decesso e nessun nuovo caso

  • Morte del piccolo Jacopo, oggi l'autopsia: due persone indagate per omicidio colposo

  • Pizzarotti annuncia: "Giochi per bambini vietati, nei circoli anziani non si può giocare a carte"

Torna su
ParmaToday è in caricamento