Scova la moglie in una struttura protetta e l'aggredisce con un coltello: 35enne condannato

Il marito, che ha maltrattato la donna ed il figlio di due anni, era stato arrestato a giugno dai carabinieri

Un incubo che non è finito nemmeno quando ha deciso di lasciarlo e di rifugiarsi, insieme al figlio di due anni, all'interno di una struttura protetta nella Bassa. Una donna, che è stata maltrattata per mesi dal marito di 35 anni, subendo violenze di ogni tipo, alla fine di giugno era stata aggredita con un coltello dal suo aguzzino, che aveva scoperto il luogo in cui aveva cercato protezione. L'uomo è stato condannato a due anni e 8 mesi di reclusione per maltrattamenti, lesioni aggravate e porto abusivo d'armi. Era il 26 giugno di quest'anno quando il marito si era presentato nel comune della Bassa in cui l'ex moglie era ospitata, ha atteso che lei uscisse per alcune commissioni e l'ha aggredita, minacciandola con un coltello e gettandola a terra. Solo grazie all'intervento dei carabinieri l'episodio non era degenerato e il 35enne era stato arrestato in flagranza di reato. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Telefonate per cambiare contratti luce e gas: Federconsumatori mette in guardia gli utenti

  • Bomba d'acqua a Parma: allagamenti e disagi alla circolazione stradale

  • Paura a Mamiano, auto finisce nel canale e si schianta contro un muretto: gravissimo bimbo di 9 anni

  • Fatture false, società fantasma e fondi di denaro 'occulti' per evadere il fisco, tre arresti: sequestrati immobili di lusso

  • Incidente in tangenziale, è giallo: bici accartocciata e tracce di sangue ma il ferito non si trova

  • Assicuratore-pusher 37enne gestiva un traffico di marijuana e hashish in Università: quattro arresti

Torna su
ParmaToday è in caricamento