Sharingfood, l'App per ridurre lo spreco alimentare: eccellenza parmigiana a Expo 2015

L'app, realizzata da tre studentesse del Maria Luigia, serve a ridurre lo spreco alimentare, ed è una piattaforma multimediale per scambiare o donare quantità di cibo che andrebbe altrimenti sprecato. Ha vinto un concorso organizzato dal Padiglione Svizzero

Eccellenze parmigiane ad Expo 2015. Due studentesse e uno studente del liceo Maria Luigia, Anita, Julien e Beatrice, hanno realizzato un App, chiamata Sharingfood, che ha vinto un concorso organizzato dal padiglione svizzero di Expo 2015. L'app serve a ridurre lo spreco alimentare, ed è una piattaforma multimediale per scambiare o donare quantità di cibo che andrebbe altrimenti sprecato, ad esempio avanzi di supermercati, mense, ristoranti o privati. L'App è già disponibile su Android e tra due settimane sarà disponibile anche su Apple. Uno strumento utile e innovativo per permettere a privati e alle associazioni che raccolgono cibo di interagire con chi dona il cibo che in alternativa andrebbe al macero. 

IL VIDEO 

"Hai comprato troppe zucchine? Stai partendo e non sai cosa fare di quel chilo di mele? Scarica SharingFood! L’app contro lo spreco alimentare creata dagli studenti del Liceo Maria Luigia di Parma, vincitori del concorso indetto dall’Ambasciata di Svizzera in Italia e dal MIUR Social! #SwissPavilion

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Costruisce una serra di marijuana in una stanza di casa: denunciato 29enne

  • Cronaca

    Molestie all'ex compagna, "Se mi denunci finisci male": arrestato

  • Incidenti stradali

    Noceto, due auto si scontrano e si ribaltano: due feriti al Maggiore

  • Sport

    La grinta di Lucarelli: "Dai Parma, ti manca poco"

I più letti della settimana

  • Tragedia in un'azienda agricola di Cozzano: 26enne muore travolto da un ballone di fieno

  • Bimba di 10 mesi muore nel sonno a Colorno: abitazione sotto sequestro

  • Poste non paga gli interessi di un buono di 34 anni fa: nonna e nipote risarciti

  • Lascia il figlio di 3 anni solo in casa per andare a firmare in Caserma, lui scappa in strada: 42enne denunciato

  • Primo prelievo multi organo a cuore fermo: lavoro di squadra tra Parma, Reggio e Modena

  • Tagli all'accoglienza: 21 euro a migrante ma Parma se ne frega e prepara mille posti

Torna su
ParmaToday è in caricamento