Si ferma in stazione per comprare il 'fumo': 26enne pestato a sangue e rapinato da una banda di pusher

Il giovane marocchino, in attesa della coincidenza per Brescia, ha pensato di comprare della droga: 5 nigeriani hanno visto il suo portafoglio pieno di soldi e lo hanno aggredito violentemente. Un 21enne è stato arrestato dalla polizia

Ha pensato di trascorrere il tempo di attesa tra l'arrivo del treno a Parma e l'arrivo della coincidenza per la linea in direzione Brescia, cercando di acquistare marijuana o hashish alla stazione ferroviaria. Un giovane marocchino di 26 anni è stato brutalmente aggredito da una banda di cinque nigeriani, che lo hanno pestato a sangue per rubargli i soldi che aveva nel portafoglio e il cellulare. Il gravissimo episodio è avvenuto ieri sera in stazione: il giovane è sceso da un treno e per ingannare l'attesa invece del caffè ha deciso di cercare del 'fumo'.

Si è rivolto ad un gruppo di pusher nigeriani che, dopo aver visto i soldi che aveva nel portafoglio, lo hanno pestato con violenza, con calci, spinte e pugni allo scopo di rubargli sia il telefono che il denaro. Dopo l'aggressione i giovani sono scappati. Il 26enne si è rivolto ad alcuni passanti ed è riuscito ad avvertire la polizia. Gli agenti delle Volanti della Questura di Parma sono giunti rapidamente sul posto e hanno raccolto la testimonianza della vittima, che ha descritto nel dettaglio i suoi aggressori. I poliziotti sono riusciti ad intercettare uno dei nigeriani: si tratta di un 21enne che è stato arrestato ed ora si trova nel carcere parmigiano di via Burla. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nascondevano otto chili di cocaina in un garage del San Leonardo: arrestato un pizzaiolo ed il suo complice

  • Parmense flagellato dal maltempo: allagamenti, crolli e disagi per la neve

  • Esce di strada in via Emilia sotto la pioggia a dirotto: gravissimo al Maggiore

  • Maltempo: allerta per piene dei fiumi e frane in Appennino

  • Gervinho, lesione di primo grado: ecco i tempi di recupero

  • Usò il collare elettrico fino a provocare la morte del cane: condannato allevatore 47enne di Parma

Torna su
ParmaToday è in caricamento