Sopralluogo alla stazione, Tagliavini, Stu: "Cantiere terminato entro il 2013"

Entro aprile 2014 aperta l'area stazione, quanto sottolineato nel corso del sopralluogo da Tagliavini, Stu. Potenziati i servizi per i mezzi pubblici, 850 nuovi parcheggi, ma ancora indietro i lavori nel lato più a nord

Sopralluogo lavori della stazione

Cantiere terminato entro il 2013 e stazione pienamente fruibile entro primavera 2014. Queste le rassicurazioni dell'amministratore unico di Area Stazione STU Isabella Tagliavini che assieme all'architetto progettista Oriol Capdevila ha mostrato lo stato di avanzamento dei lavori al sindaco Pizzarotti e agli assessori Folli e Alinovi alla presenza anche di Chiesa e Cardano di Bonatti e Pellei, reponsabile commessa Di Vincenzo. Secondo quanto sottolineato da Tagliavini, Stu Stazione, entro l'anno saranno consegnati gli spazi pubblici al Comune e restituiti gli spazi alle Ferrovie che dovranno effettuare le modifiche per rendere poi fruibile la biglietteria e gli altri servizi. Una visita all'interno della palazzina viaggiatori storica la partenza per mostrare anche alla stampa i nuovi edifici realizzati all'interno della nuova area. Sono in corso la posa delle vie cavo e le parti interne. Nella piazza della stazione, lungo il lato ovest, a breve avverrà la posa dei sottoservizi e la pavimentazione con pietra forte d'oriente e basalto. Già completata nel sottopasso, è in corso l'asfaltatura del viale ovest ed è quasi completata nel lato est. A buon punto l'area della piazza nord con la posa dei sottoservizi e dell'asfalto quasi ultimati.

Lavori incompiuti nella zona più a nord, a causa dell'attesa dell'alimentazione Iren da via Monte Corno. Nei nuovi edifici il piano terra sarà dedicato agli spazi commerciali mentre il primo piano ospiterà ristoranti, bar. 18mila metri quadri saranno destinati all'area privata, 120 stanze tra cui sale congressi, ristoranti, bar, 4500 metri quadri destinati invece a uffici, 4000 residenze, 1500 ai negozi. Ci saranno almeno 850 nuovi parcheggi, di cui 215 nel parcheggio pubblico H in cui è in corso la realizzazione della pavimentazione al primo piano interrrato. Nel comparto nord ci saranno 350 nuovi parcheggi, 450 saranno invece sul lato da viale Europa. "Crediamo che con la conclusione del primo stralcio, le variazioni alla mobilità e i nuovi parcheggi si ridurranno enormemente i disagi per i viaggiatori", sottolinea Pizzarotti.

Entrando negli edifici hotel 4 stelle e residenze l'impressione è che ormai manchino solo gli ultimi dettagli per l'utilizzo, terminati i lavori, gli spazi stanno per essere arredati e sono dotati di infissi particolarmente spessi per annullare l'inquinamento acustico della stazione. Tra le novità ci sarà un potenziamento degli stalli per le biciclette e per i motocicli. Anche le fermate dell'autobus saranno disposte diversamente, meno "sparpagliate" rispetto a ora, ma con soli 4 punti, tutti nel sottopasso al coperto, per far confluire 13 linee.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Attualmente sono 12 mila le persone che ogni giorno transitano alla stazione con l'autobus- sottolinea Alinovi -. Pensiamo che facilitando e rendendo più immediato l'accesso ai binari, definendo una corsia preferenziale per i mezzi pubblici, il numero di persone che si recheranno in autobus alla stazione aumenterà". Si potrà arrivare ai binari oltre che con le scale, anche con 8 ascensori e le scale mobili. Positiva secondo Tagliavini, Stu Stazione, l'idea iniziale di puntare sulla fascia nord: "Il tema di fondo da cui è partita l'idea originaria di favorire lo sviluppo della fascia urbana nord può diventare l'ideale per favorire i collegamenti". Un'area che dopo anni di lavori e disagi per i residenti necessita più che mai di un cambiamento e di una rivalutazione, ma secondo il progettista Capdevila occorre anche un cambiamento nella mentalità dei parmigiani: "I cittadini devono fare uno sforzo per cambiare il proprio rapporto con lo spazio pubblico, i nuovi parcheggi saranno una risorsa in più ma il fatto di favorire i collegamenti con i mezzi pubblici dovrà essere valorizzato dagli utenti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'appello choc di una 26enne: "In 40 metri quadri in 6 con 4 figli: non abbiamo i soldi per fare la spesa"

  • Buoni spesa, Pizzarotti: "Da venerdì si potrà compilare il modulo online: ecco chi potrà chiederli"

  • Coronavirus, Sepe cuore d'oro: non chiede gli affitti ai suoi inquilini

  • Coronavirus, Parma piange altri 25 morti e 118 nuovi casi: il totale supera i 2.200

  • Coronavirus: muore a 60 anni l'attivista dei 5 Stelle Cinzia Ferraroni

  • Coronavirus, Venturi contro Borrelli: "Il 1° maggio a casa? Smettetela di diffondere opinioni senza certezze"

Torna su
ParmaToday è in caricamento