Spaccia crack in via Trento, poi scappa e aggredisce i carabinieri: arrestato 25enne nigeriano

Il giovane, che è stato fermato a fatica dai militari, ha cercato di disfarsi di cinque involucri di cellophane e di tre cellulari

Stava spacciando una dose di crack ad un cliente in via Trento, nella notte tra lunedì 10 e martedì 11 febbraio, è stato visto da una pattuglia dei carabinieri del Nucleo Radiomobile, è scappato verso la zona di via Palermo, poi si è nascosto sotto ad un'auto ed ha aggredito uno dei due carabinieri. Un 25enne nigeriano è stato arrestato all'una di notte dai militari che stavano effettuando alcuni controlli mirati contro lo spaccio di sostanze stupefacenti, tra l'Oltretorrente ed il quartiere San Leonardo.

L'episodio si è verificato all'una di martedì 11 febbraio: i carabinieri hanno notato un giovane avvicinarsi ad un'auto, che aveva appena accostato, nella zona di via Trento. Visto che avevano un atteggiamento sospetto i militari hanno deciso di avvicinarsi: il giovane è scappato ed è stato inseguito dalla pattuglia. Il pusher aveva una felpa gialla ed è stato identificato con facilità dai carabinieri. Anche il consumatore è scappato in auto.

Il giovane si è nascosto dietro ad un'auto in via Palermo ma è stato visto dai militari: il 25enne nigeriano è uscito ed ha aggredito uno dei due militari. Con fatica i carabinieri sono riusciti a bloccarlo ed ammanettarlo: per lui è scattato l'arresto per resistenza a pubblico ufficiale e detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Nei prossimi giorni si terrà il processo per direttissima. Poco prima di essere fermato ha cercato di liberarsi di tre cellulari e di cinque involucri di cellophane con dentro circa 2 grammi e mezzo di crack. In tasca aveva 470 euro in contanti, frutto dell'attività di spaccio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primi due casi a Parma: un uomo e una donna ricoverati al Maggiore

  • Coronavirus, la situazione in Emilia-Romagna: "Chi ha dubbi chiami il 118, non vada al Pronto Soccorso"

  • Montechiarugolo e Lesignano: tamponi e isolamento domiciliare per i famigliari dei contagiati

  • Coronavirus, due nuovi casi a Parma: il bilancio si aggrava e sale a quattro

  • Coronavirus, è psicosi: supermercati presi d'assalto anche a Parma

  • Coronavirus, quattro nuovi casi a Parma: il bilancio sale a otto

Torna su
ParmaToday è in caricamento