Tagli, precari dell'Inps a casa dal primo gennaio: presidio in Prefettura

La protesta a Parma il 29 dicembre alle 14.30 in concomitanza con lo sciopero nazionale proclamato da Cgil, Cisl e Uil a sostegno della vertenza che riguarda i lavoratori precari dell'istituto di previdenza

In occasione della giornata di sciopero proclamata a livello nazionale da Nidil Cgil, Felsa Cisl e Cpo Uil a sostegno della vertenza che riguarda i lavoratori precari (in somministrazione) dell'INPS che, in base ai tagli previsti dalla manovra finanziaria, rischiano di trovarsi senza posto di lavoro dal 1° gennaio, con gravi ricadute anche per i servizi erogati dall'ente previdenziale alla cittadinanza e alle imprese, il prossimo mercoledì 29 dicembre, alle ore 14.30, si svolgerà un presidio di protesta davanti alla sede della Prefettura di Parma.

Al presidio interverranno anche Laura Bertolini (Nidil Cgil), Dante Ghisani (Felsa Cisl), Ettore Benoldi (Cpo Uil), e, in solidarietà ai colleghi, rappresentanti delle sigle di categoria del pubblico impiego.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in via Bologna: 50enne incinta di sette mesi muore in casa

  • Salsomaggiore: muore il medico termale Ghvont Mrad

  • Coronavirus, l'appello choc di una 26enne: "In 40 metri quadri in 6 con 4 figli: non abbiamo i soldi per fare la spesa"

  • Buoni spesa, Pizzarotti: "Da venerdì si potrà compilare il modulo online: ecco chi potrà chiederli"

  • Coronavirus, Vigili del Fuoco in lutto: muore a 58 anni Giorgio Gardini

  • "Chi non è residente deve lasciare l'abitazione": a Parma la truffa del falso avviso del Ministero dell'Interno

Torna su
ParmaToday è in caricamento