Bus, linea 2: almeno 5 corse soppresse in agosto. Ghiretti: "Tep, servizi di informazione lacunosi"

Tep e disservizi. Nelle ultime settimane ci sono state alcune segnalazioni di nostri lettori relativi al forte ritardo e alla soppressione di corse degli autobus attivi sulle linee cittadine. Il consigliere Roberto Ghiretti pone l'attenzione sulla soppressione, avvenuta almeno 5 volte, delle corse della linea 2

Tep e disservizi. Nelle ultime settimane ci sono state alcune segnalazioni di nostri lettori relativi al forte ritardo e alla soppressione di corse degli autobus attivi sulle linee cittadine. Il consigliere Roberto Ghiretti pone l'attenzione sulla soppressione, avvenuta almeno 5 volte, delle corse della linea 2. 

"Che Parma in questi giorni sia tutta un cantiere è cosa nota -si legge in una nota di Ghiretti- che si tratti di interventi in gran parte necessari e programmati altrettanto. Per questo motivo quanto mi ha segnalato un gruppo di cittadini non trova alcuna giustificazione nella difficoltà causate dalla chiusura di alcune strade. Questi i fatti: dall'inizio di agosto sulla linea 2 della Tep, quella che da largo 8 Marzo collega il Montanara con la Stazione per poi proseguire fino a Colorno, si è verificata spesso, almeno 5 i casi documentati, la soppressione di corse. Considerato che l'orario estivo prevede solo due corse, ogni 30 minuti, questo significa che chi doveva prendere l'autobus ha accumulato almeno trenta minuti di ritardo rispetto ai propri impegni. La cosa davvero particolare è che stiamo parlando di soppressioni e non di minuti di ritardo accumulati, una cosa che fa pensare ad una qualche strategia messa in atto consapevolmente dall'azienda e di cui francamente non capisco il senso.

Da profano dei trasporti quale sono per me una corsa dovrebbe essere soppressa solo in casi eccezionali come, ad esempio, il guasto di un mezzo. In tutte le altre evenienze dovrebbe sempre valere la regola aurea che quello che stiamo offrendo alla città è un servizio pubblico e come tale deve essere mantenuto, in particolar modo nei mesi estivi, quando cioè l'autobus può rappresentare per molti l'unico mezzo di trasporto a disposizione. Colgo anche l'occasione per sottolineare il fatto che i cittadini si sono rivolti al sottoscritto poiché i servizi di informazione della Tep si sono rivelati quantomeno lacunosi, un altro fatto che mi lascia alquanto perplesso considerato che la cura e la soddisfazione del cliente dovrebbe essere il primo imperativo di un'azienda che voglia davvero offrire una valida alternativa all'uso dell'auto privata. Nella speranza che i disservizi di cui mi faccio portavoce abbiano delle cause più che plausibili vorrei concludere ribadendo l'assoluta centralità della Tep nel quadro di qualsiasi concreta strategia di mobilità alternativa, un fatto questo che dovrebbe consigliare ai vertici dell'azienda e all'amministrazione comunale che ne detiene il 50% della proprietà la massima cura e attenzione dei servizi erogati".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Parma usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico scontro frontale tra auto e furgone a Parola: muore un 37enne

  • Bollino antifascista, Pizzarotti sul ricorso al Tar: "Proponetelo tutti per un'Italia antifascista"

  • Muore bimbo di 18 mesi: madre accusata di omicidio preterintenzionale

  • "Columbus, lo stabilimento di Martorano chiuderà nei primi mesi del 2020: a rischio centinaia di posti"

  • Choc in centro: "I ragazzini delle baby gang si lanciano sotto ai bus in marcia"

  • Maltempo, perturbazione in arrivo: da giovedì neve a Parma

Torna su
ParmaToday è in caricamento