Tirreno-Brennero, il Ministero approva il progetto esecutivo: "I lavori partiranno a settembre"

Autocisa in una lettera datata 1° agosto 2016 comunica ai Comuni e alle Istituzioni l'approvazione del Ministero delle Infrastrutture, l'ultima necessaria e i tempi per l'inizio dei cantieri: ormai è tutto pronto

Il cantiere della Tibre a Bianconese

Il primo lotto dell'autostrada Tirreno-Brennero ha ottenuto l'autorizzazione che mancava, quella del Ministero delle Infrastrutture che ha deciso di dare il via libera defiinitivo al tratto di opera che andrà da Pontetaro e Trecasali, già appaltato alla ditta parmigiana Pizzarotti per un importo di 512 milioni di euro. Il coordinamento dei Comitati, le associazioni, singoli cittadini ed attivisti da anni si oppongono alla maxi-opera che porterà cemento su un'area vastissima. Era l'ultima autorizzazione, che si aspettava da mesi. E' arrivata. Il 27 luglio 2016 infatti "il Soggetto Aggiudicatore, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti -come si legge in una lettera inviata da Autocisa a tutti i Comuni coinvolti, all'Arpa, all'Ausl, alla Regione Emilia-Romagna, all'Autorità di Bacino del fiume Po e alla provincia di Parma - ha decretato l'approvazione del progetto esecutivo denominato 'Corridoio Plurimodale Tirreno-Brennero - Raccordo Autostradale tra l'Autostrada della Cisa Fontevivo (Pr) e l'Autostrada del Brennero Nogarole Rocca (Vr) 1 lotto" presentato da questa società. I lavori di costruzione saranno pertanto avviati entro il prossimo mese di settembre". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, i 'furbetti' del supermercato: "Chi esce per comprare solo una birra è incosciente"

  • Coronavirus: a Parma sabato e domenica chiusi centri commerciali e supermercati

  • Salsomaggiore: muore il medico termale Ghvont Mrad

  • Coronavirus: il Gruppo Chiesi dona 3 milioni di euro e aumenta del 25% lo stipendio dei lavoratori

  • Coronavirus, Venturi: "Sistema al collasso se a Parma i contagi non diminuiscono"

  • Coronavirus: in arrivo una nuova certificazione

Torna su
ParmaToday è in caricamento