Tutti in pista, da Parma a Tours per superare la disabilità

Al 3° Forum Europeo Mode H Europe di Tours, nello splendido Teatro Vinci di Tours, in Francia, lo spettacolo di danza "Historie d'amour" eseguito da otto ragazzi con disabilità arrivati dalla città ducale

E' andato in scena ieri sera, martedì 19 ottobre, nello splendido Teatro Vinci di Tours, in Francia, lo spettacolo "Historie d'amour": otto ragazzi con disabilità arrivati da Parma, accompagnati dall'assessore Giovanni Paolo Bernini e preparati dall'instancabile direttrice artistica Lucia Nicolussi Perego, hanno danzato con altri cinque ballerini della compagnia di danza. Gli occhi erano tutti per loro, che sono stati i veri protagonisti della serata. Lo spettacolo è stato di grande intensità: oltre 2.000 spettatori, nove delegazioni partecipanti, standing ovation al termine per i ballerini. I ragazzi di Parma hanno portato in scena i balli di "Dirty Dancing" e hanno riscosso un grande apprezzamento, trascinando il pubblico in un susseguirsi di emozioni.

Lo spettacolo rientrava nel 3° Forum Europeo Mode H Europe, al quale l'Agenzia Politiche a favore dei Disabili è stata invitata. Oltre allo spettacolo teatrale, il Forum ha previsto un concorso per la creazione di abiti "adattati", un convegno sul tema dell' integrazione, una mostra fotografica. Le quattro giornate, dal 16 al 19 ottobre, sono state organizzate dall'Agenzia con la collaborazione dell'Ufficio Europa del Comune.

L'assessore Bernini ha raccontato l'esperienza di Parma al convegno "Le persone con disabilità: dall'integrazione all'inclusione". "Con entusiasmo - commenta - abbiamo intrapreso questo viaggio, un viaggio di esperienze nuove, di emozioni, di voglia di mettersi alla prova, che ci ha coinvolto al massimo. Ho portato volentieri, ancora una volta, l'esperienza di Parma in Europa, questa volta sicuramente con dei "testimonial" d'eccezione, con i veri protagonisti della città "ParmAccessibile". Abbiamo anche colto l'occasione per confrontarci con la città ospite e con le altre delegazioni europee sulle buone pratiche, sui diversi modi di affrontare le tematiche della disabilità e sulle progettualità future, che vedranno in particolare lo sviluppo del gemellaggio con Tours anche sulle politiche per i disabili".

La direttrice artistica Lucia Nicolussi Perego si è dichiarata felicissima della possibilità offertale, che le ha permesso di "esportare" la sua ventennale esperienza con i ragazzi disabili: "Sono ormai più di quindici anni che lavoro con questi ragazzi e tutti, nella loro singolarità, sono profondamente speciali. Meravigliosa è la loro capacità espressiva. Bastano poche indicazioni tecniche e i ragazzi riescono a concretizzare la magia che solo dei veri danz-attori come loro sanno fare…".

Al forum hanno partecipato nove delegazioni provenienti da tutta Europa: oltre 300 persone da Belgio, Lettonia, Spagna, Italia, Francia, Lituania, Polonia, Portogallo e Romania. Il progetto nasce nel 2002 da un finanziamento dell'Unione Europea: il primo Forum si è tenuto in Lituania, con sei Paesi partecipanti, poi, dal 2003, è stata la città di Tours, attraverso finanziamenti privati, a portare avanti il progetto. Il progetto ha il patronato del ministro della Cultura, ministro della Famiglia, ministro per l'Handicap e del sindaco di Tours.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bedonia, precipita con l'auto nel Taro: muore 20enne

  • Terrore a Fidenza: rogo a bordo dell'autobus pieno di studenti

  • Panico in via Newton, fiamme nella scuola: evacuati gli studenti

  • Fallisce la Sebiplast: al via i licenziamenti collettivi

  • E' morto Beppe Aliano, il 19enne rimasto coinvolto nello scontro di Fontanini

  • Via Langhirano, pauroso frontale tra auto e camion nella notte: un ferito gravissimo

Torna su
ParmaToday è in caricamento