Tra pusher e degrado: la zona stazione non è più dei parmigiani

Grazie ad alcune segnalazioni dei lettori che riceviamo e pubblichiamo, possiamo osservare la quantità di rifiuti ammassata nei pressi di quello che a Parma chiamano 'ecomostro'

"Una situazione che va avanti da anni, in una zona abbandonata diventata terra di riciclo, sporcizia, popolata da pusher". Questo è solo uno dei tanti messaggi che giungono alla nostra casella postale. I cittadini, sperando che qualcuno gli dia voce denunciando lo stato dell'arte, scrivono indignati ai nostri indirizzi postando fotografie che illustrano una parte della città abbandonata a se stessa. Come la zona di Viale Europa, verso la stazione ferroviaria, diventata sempre più terra di spacciatori e gente che ci va per acquisrare e/o vendere droga. Proprio martedì i carabinieri hanno dato notizia di un arresto per spaccio. Un pusher nigeriano aveva con se in uno zaino, 1,5 chili di marijuana da smistare, preso al parcheggio degli autobus nel retro della stazione ferroviaria. Poco lontano da lì, risse e degrado abbondano. Una zona considerata periferica, di 'proprietà' ora di pusher che in quella parte di città tirano su un giro impressionante. Ma non solo: la zona è piena di episodi che hanno protagonisti gente che deposita i rifiuti in quella parte di città che i parmigiani non sentono più loro. "Questa non è la nostra Parma". Oppure ancora: "Cartolina di Parma da una zona abbandonata da anni,via Europa" la didascalia di una fotografia imbarazzante in cui sono ritratti tra le sterpaglie i rifiuti abbandonati qua e la. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in via Bologna: 50enne incinta di sette mesi muore in casa

  • Coronavirus, l'appello choc di una 26enne: "In 40 metri quadri in 6 con 4 figli: non abbiamo i soldi per fare la spesa"

  • Buoni spesa, Pizzarotti: "Da venerdì si potrà compilare il modulo online: ecco chi potrà chiederli"

  • Coronavirus: a Parma tamponi si fanno dalla propria auto

  • Coronavirus, Parma piange altri 25 morti e 118 nuovi casi: il totale supera i 2.200

  • Coronavirus, Venturi contro Borrelli: "Il 1° maggio a casa? Smettetela di diffondere opinioni senza certezze"

Torna su
ParmaToday è in caricamento