Truffa delle false assicurazioni: denunciati 24 prestanome

I carabinieri di Tizzano Val Parma hanno scoperchiato un sistema che si reggeva su diversi prestanome di età compresa tra i 18 e gli 80 anni

I carabinieri di Tizzano Val Parma hanno scoperchiato un sistema di false assicurazioni che si reggeva, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, su alcuni prestanome, tutte persone di nazionalità italiana di età compresa tra i 18 e gli 80 anni. Le indagini sono partite dopo che un veicolo, che stava transitando sul territorio del Comune in provincia di Parma, è stato fermato ad un posto di blocco per un normale controllo. Il conducente ha esibito il tagliandino assicurativo ma da alcuni controlli è risultato che in realtà la sua auto era sprovvista della copertura assicurativa. I carabinieri hanno controllato nelle banche dati e si sono accorti che qualcosa non andava. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A partire da questo caso i militari hanno deciso di approfondire la situazione: oltre a scandagliare il sito internet che aveva consentito agli utenti di effettuare i pagamenti online, si sono concentrati sulle carte di credito e sugli istituti bancari. Hanno controllato inoltre i proprietari dei veicoli assicurati tramite quel sistema e i gestori delle varie compagnie. Le coperture assicurative riguardavano più di 100 veicoli. Alla fine delle indagini i carabinieri hanno denunciato 24 persone, quasi tutti prestanome di età compresa tra i 18 e gli 80 anni. Le accuse per tutti sono di truffa in concorso e falsità materiale per aver dato false generalità e per non aver fornito la copertura assicurativa richiesta. Le indagini sono ancora in corso per individuare eventuali altre persone responsabili. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pizzarotti furioso: "Non è una gara a chi è più stupido"

  • Da sabato 23 maggio i parmigiani potranno andare al mare: ma solo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus: le regioni ad alto rischio non riapriranno il 3 giugno

  • Paura in via Emilia Est: auto si ribalta alla rotonda e finisce nel parcheggio dell'Ovs

  • "La mia prima cena dopo il lockdown: vi racconto com'è andata"

  • I carabinieri sequestrano tre piantine di 'marijuana': denunciato un 25enne

Torna su
ParmaToday è in caricamento