Truffavano i commercianti con il falso resto per giocare alle slot: coppia allontanata da Roccabianca

Un uomo ed una donna, residenti a Piacenza, hanno messo in atto la truffa in diversi negozi ma sono stati fermati da carabinieri e municipale: per loro è stato proposto il foglio di via per tre anni

Entravano nei negozi e mettevano in atto la truffa del falso resto. Lo hanno fatto in numerosi esercizi commerciali nella Bassa parmense e a Roccabianca. Un uomo e una donna, residenti a Piacenza, sono stati fermati grazie ad un'operazione congiunta dei carabinieri di Roccabianca e della polizia municipale: le telecamere Ocr installate a Ragazzola sono state essenziali per risalire all'auto utilizzata dalla coppia. Secondo la ricostruzione degli inquirenti i due, dopo essere entrati nei negozi, allungavano banconote da 50 e da 100 euro al negoziante per pagare, poi riuscivano a riprenderle ma facevano credere agli addetti alla cassa di avere pagato con quelle. Così chiedevano il resto e riuscivano a guadagnare, truffando con questa modalità. Alcuni commercianti si sono accorti del raggiro ed hanno avvertito i carabinieri. Dopo aver effettuato alcune indagini ed aver visionato le immagini delle telecamere Ocr di Ragazzola i militari sono riusciti ad identificare l'auto dei truffatori, una Fiat Punto bianca. A quel punto i militari sono riusciti a scovare i due che si trovavano all'interno di un bar della zona e stavano giocando i soldi ottenuti con le truffe in una sala slot. Per loro è stato proposto il foglio di via obbligatorio da Roccabianca per tre anni. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz contro gli assembramenti: chiuso un locale in via Emilio Lepido

  • Choc a Bedonia, lite per un muretto: 63enne uccide il vicino di casa 70enne fracassandogli il cranio

  • Calabria, Pizzarotti sullo spot che attacca il Nord: "Non dirò mai venite a Parma paragonandola ad altre città"

  • Paura a Cangelasio: esplosione ed incendio in un fienile e un'abitazione

  • Affittano una casa al mare ma la trovano occupata: coppia di Felino truffata via internet

  • Maxi evasione dell'Iva: la Finanza sequestra 12 milioni di euro a due cooperative del gruppo Taddei

Torna su
ParmaToday è in caricamento