Truffe online e riciclaggio, quattro arresti: coinvolta anche Parma

I finanzieri hanno sequestrato beni per 1.5 milioni di euro

C'è anche Parma tra le città coinvolte nell'inchiesta della Guardia di Finanza di Cremona che ha arrestato, nella mattinata di oggi martedì 16 luglio, quattro persone con l'accusa di associazione a delinquere per truffe online, frode fiscale e riciclaggio. Nell'ambito dell'inchiesta sono stati sequestrati beni per 1,5 milioni di euro. Le indagini, condotte dal Nucleo di polizia economico-finanzaria, coordinato della Procura di Cremona, hanno scoperto un gruppo che attraverso siti di vendite online ha truffato migliaia di ignari clienti. Le attività vedono impegnati oltre 150 finanzieri nelle province di Torino, Brescia, Milano, Piacenza, Genova, Mantova, Parma e Verona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schiantano in auto contro un tir in A1: muoiono una 24enne incinta e il suocero 76enne

  • La psicosi della banda armata di spranghe: ma è solo una fake social

  • "Rimborsi raddoppiati per gli interventi chirurgici", sequestro di oltre 1 milione di euro alle Piccole Figlie: denunciati direttore e dirigente medico

  • "Fascista di m... ti prendo a schiaffi": candidata della Lega aggredita e minacciata a Sissa

  • Più di mille giovani a Noceto per un rave in un capannone abbandonato

  • Fontanellato, operaio investito da un muletto: 59enne gravissimo al Maggiore

Torna su
ParmaToday è in caricamento