Truffe online e riciclaggio, quattro arresti: coinvolta anche Parma

I finanzieri hanno sequestrato beni per 1.5 milioni di euro

C'è anche Parma tra le città coinvolte nell'inchiesta della Guardia di Finanza di Cremona che ha arrestato, nella mattinata di oggi martedì 16 luglio, quattro persone con l'accusa di associazione a delinquere per truffe online, frode fiscale e riciclaggio. Nell'ambito dell'inchiesta sono stati sequestrati beni per 1,5 milioni di euro. Le indagini, condotte dal Nucleo di polizia economico-finanzaria, coordinato della Procura di Cremona, hanno scoperto un gruppo che attraverso siti di vendite online ha truffato migliaia di ignari clienti. Le attività vedono impegnati oltre 150 finanzieri nelle province di Torino, Brescia, Milano, Piacenza, Genova, Mantova, Parma e Verona.

Potrebbe interessarti

  • Come smettere di fumare: trucchi e consigli

  • Come combattere il caldo durante il viaggio in auto

  • Sabbia in casa: trucchi e consigli per liberarsene

  • Quando gli odori risvegliano i ricordi

I più letti della settimana

  • Picco di caldo a Parma: ecco come saranno le temperature per Ferragosto

  • Motociclista 36enne muore al Maggiore dopo uno scontro contro un pick up

  • Rischia di annegare al mare a Marina di Massa: 38enne di Fontanellato gravissima

  • Atleta cade in un burrone durante una gara di trial: 48enne muore al Maggiore di Parma

  • Organizzava spedizioni punitive dalla sua casa di Borgotaro: arrestato boss della 'Ndrangheta

  • Scossa di terremoto 3.9 con epicentro a Borgotaro

Torna su
ParmaToday è in caricamento