Ubriachi alle 4 del mattino pretendono altri alcolici in un bar, poi picchiano i carabinieri: due arresti

L'episodio è avvenuto in via Gramsci: una 46enne brasiliana e un 37enne siciliano si sono scagliati contro i militari. Condannati a 9 e 6 mesi con pena sospesa

Si sono presentati, completamente ubriachi, alle quattro del mattino in un bar pizzeria di via Gramsci a Parma, chiedendo che il barista gli servisse altri alcolici, nonostante le loro condizioni. Un gruppetto di sette persone si è reso protagonista di un movimentato episodio nella notte tra martedì 1° e mercoledì 2 ottobre. Erano le quattro quando il gruppetto, composto da un cittadino tunisino, una donna brasiliana e cinque italiani, si è recato all'interno di un bar pizzeria. Il gestore del locale si è rifiutato di dargli da bere, viste le loro condizioni di palese ubriachezza e si è offerto invece di preparargli qualcosa da mangiare. Il gruppo di ubriachi, in tutta risposta, ha iniziato ad urlare e a pretendere gli alcolici. A quel punto il titolare ha chiamato i carabinieri. Quando i militari sono arrivati sul posto hanno cercato di indentificare le persone presenti: cinque di loro hanno dato i documenti e chiesto scusa. Due invece, una donna brasiliana di 46 anni e un giovane siciliano di 37 anni, entrambi con qualche precedente per droga e resistenza, si sono scagliati contro i carabinieri, picchiandoli con calci e pugni. I militari sono riusciti ad immobilizzarli e ad arrestarli per resistenza a pubblico ufficiale. Dopo il processo per direttissima sono stati condannati a 9 mesi e a 6 mesi con pena sospesa. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Choc a Bedonia, lite per un muretto: 63enne uccide il vicino di casa 70enne fracassandogli il cranio

  • Calabria, Pizzarotti sullo spot che attacca il Nord: "Non dirò mai venite a Parma paragonandola ad altre città"

  • Blitz contro gli assembramenti: chiuso un locale in via Emilio Lepido

  • Paura a Cangelasio: esplosione ed incendio in un fienile e un'abitazione

  • Maxi evasione dell'Iva: la Finanza sequestra 12 milioni di euro a due cooperative del gruppo Taddei

  • Affittano una casa al mare ma la trovano occupata: coppia di Felino truffata via internet

Torna su
ParmaToday è in caricamento