Ubriaco con una bottiglia di birra rotta in mano minaccia i passanti in via Verdi: latitante 41enne arrestato

I poliziotti lo hanno portato in Questura: su di lui pendava un ordinanza di custodia cautelare in carcere per il reato di spaccio di droga a Genova

Si trovava davanti all'ingresso del supermercato Simply di via Verdi in evidente stato di alterazione da sostanze alcoliche: un nigeriano di 41 anni è stato fermato dai poliziotti delle Volanti che si trovavano in zona per effettuare una serie di controlli nella zona centrale della città. Erano le 15 di ieri, domenica 6 gennaio: l'uomo aveva appena finito di litigare e di minacciare l'addetto alla sicurezza del supermercato che, visto il suo stato, li aveva impedito di entrare all'interno dell'edificio, allo scopo di evitare problemi. Il 41enne aveva anche in mano una bottiglia di birra rotta, che utilizzava come minaccia ai passanti e allo stesso dipendente della struttura commerciale. Dopo essere stato portato in Questura per l'identificazione per lui sono scattate le manette: era infatti destinatario di un ordine di custodia cautelare in carcere, emesso dalla Procura di Genova in seguito ad una condanna per spaccio e al non rispetto del divieto di dimora nella città ligure. Oltre all'arresto il 41enne è stato anche denunciato per possesso di oggetti atti ad offendere. 

ì

Potrebbe interessarti

  • Piscine interrate: costi e tempi per averne una nel proprio giardino

  • E' vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

  • Ma come ti vesti... a un matrimonio estivo? Ecco tutti i consigli

  • Verità e falsi miti sui rimedi anti medusa

I più letti della settimana

  • Chiesi, 4 lettere di licenziamento: parte lo stato di agitazione

  • Respiccio di Fornovo: 53enne muore mentre spegne un incendio

  • Ecco il nuovo Gruppo Parmense Pizzerie di Qualità

  • Roncole Verdi: motociclista 57enne cade sull'asfalto e muore

  • Incendio nel bagno, 14enne ustionato alle gambe: gravissimo al Maggiore

  • "Tornatevene in Africa! L'autista ha insultato quei due ragazzi solo perchè neri"

Torna su
ParmaToday è in caricamento