Un cane gli sporca i pantaloni, chiama la polizia ma è irregolare: 49enne rimpatriato in Nigeria

La lite si è svolta in via d'Azeglio: il proprietario del cane è stato sanzionato dalla Municipale perchè non aveva il chip

Da una lite scoppiata per futili motivi in via d'Azeglio si è arrivati all'espulsione, con l'accompagnamento presso l'aeroporto di Malpensa, di un cittadino nigeriano di 49 anni. L'episodio si è avolto giovedì sera in via d'Azeglio. Il cane di un passante si è appoggiato, probabilmente per salutarlo, sui pantaloni di un uomo, originario della Nigeria. Lui si è indispettito per la macchia: ne è nato un litigio con il proprietario del cane. Il confronto aveva toni accesi e l'uomo avrebbe chiamato la polizia. Una volta giunti sul posto gli agenti delle Volanti, che erano insieme a quelli della Municipale, hanno verificato che il 49enne era irregolare sul territorio italiano dal 2016 ed aveva anche precedenti per reati contro il patromonio. Il nigeriano, che è stato trattenuto negli uffici della Questura in attesa delle pratiche per l'espulsione, è stato poi accompagnato fisicamente all'aeroporto Malpensa e messo su un volo con direzione Nigeria. Il proprietario del cane è stato sanzionato dalla Municipale poichè non aveva il chip. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente a Castione Marchesi: muore un bimbo di tre anni

  • Aeroporto, gli industriali ci mettono 8.5 milioni di euro: ecco i nuovi voli

  • "La Pianura Padana è una camera a gas"

  • Morte del piccolo Aurelio: "Il quartiere è dilaniato dal dolore e si stringe intorno ai genitori"

  • Trova una ladra in camera da letto, la blocca e la fa arrestare: 26enne serba in carcere

  • Aeroporto, il presidente di Sogeap: "Ecco quali saranno le nuove tratte"

Torna su
ParmaToday è in caricamento