Si era dato fuoco davanti l'Agenzia delle Entrate: è ancora grave

L'ospedale comunica il bollettino medico. L'uomo si era dato fuoco mercoledì mattina a Bologna perchè afflitto dai debiti. Poi era stato trasferito d'urgenza con l'elisoccorso al Maggiore di Parma

L'uomo che si dà fuoco salvato da un vigile

Permane ancora ricoverato in gravissime condizioni e in prognosi riservata presso l'unità operativa di 1a Anestesia e Rianimazione dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma il paziente di 58 anni trasferito dall’ospedale Maggiore di Bologna, a seguito delle gravissime ustioni riportate su tutto il corpo.

L’uomo, originario del Casertano ma residente a Ozzano nell'Emilia, si era dato fuoco ieri mattina davanti agli uffici della Commisione tributaria di via Paolo Nanni Costa a Bologna a causa dei debiti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Basket in lutto: muore la 18enne Alessia Zambrelli

  • Violenta una bimba di 8 anni nel suo negozio: arrestato commerciante 37enne

  • Terrore in A1, auto si schianta e si incendia vicino al treno deragliato: muore una 21enne parmense

  • Schianto mortale in A1: arrestato il pirata della strada che ha travolto l'auto dei quattro giovani

  • "Furti nel parmense: attenti alla banda di ladri che gira a bordo di una Giulietta"

  • "Addio Alessia, che tu ora possa trovare la serenità"

Torna su
ParmaToday è in caricamento